EditorialiItalia

Meridiana, solo inutili promesse

“MERIDIANA, QUESTO SI CHIAMA  VOLARE” – Così recita lo slogan della compagnia.  NULLA DI PIU’ FALSO!


Appena qualche settimana dopo l’ennesimo accordo di crisi, che il Governo si è impegnato a  finanziare con altri 12 mesi di CIGS, il management Meridiana non perde l’occasione per dimostrare la sua inadeguatezza.

Gli alti dirigenti, già artefici del dissesto passato e presente, avanzano nella indecisione gestionale, preoccupati soltanto di attribuire a qualcun altro le responsabilità degli errori che invece gli appartengono.


In particolare constatiamo che:


  • Nonostante le pressanti richieste degli esponenti governativi, non vi è traccia di un piano industriale, né di rilancio.


  • E’ in continua e sostanziale riduzione il numero dei collegamenti da e per la  Sardegna, nonostante il periodo di alta stagione, mentre continua il travaso di attività a favore della controllata Air Italy.


  • Nonostante la legge e gli accordi sindacali, Meridiana ha deciso in modo deliberato e arrogante di lasciar scadere le licenze di volo dei piloti posti in cassa integrazione, preferendo invece assumere dall’esterno, tramite agenzie interinali, piloti con minore esperienza, anche se con costi di gestione evidentemente più alti.


  • Non risultano sostanziali “inversioni di tendenza” nei conti aziendali, nella direzione indicata da dall’amministratore delegato Creigh.


  • I fondi derivanti dalla Cigs vengono utilizzati come leve gestionali e di bilancio, piuttosto che per lo scopo per i quali sono preposti.


  • Il conflitto aziendale è riesploso in modo virulento e ancora  più pesante rispetto alla gestione precedente, con la sospensione dal servizio e dalle funzioni  di piloti comandanti  senza nessuna motivazione.


Considerato infine che i vertici aziendali  si celano in un silenzio totale su temi vitali per l’azienda, le scriventi A.P./O.S. denunciano il rischio ormai più che concreto della distruzione definitiva di Meridiana e delle sue professionalità, ed invita le Istituzioni e le Autorità competenti ad un intervento risolutore. Prima che sia troppo tardi.

Olbia 29 maggio 2015
​RR.SS. AA.  

FILT CGIL – APM

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Privacy Policy Cookie Policy