Editoriali

Bologna: teatro Alemanni: Sei Missioni in cui Dio guida Destino

Non tutto possiamo… ma se il destino

ci mette lo zampino

Sei missioni in cui Dio guida Destino in un percorso fatto di storie che vanno dal drammatico al divertente.

 

Sabato 27 giugno 2015

ore 20,45

Teatro Alemanni

Via Mazzini, 65 – Bologna

Ingresso euro 5.00

 

Sono 18 gli attori che si sperimenteranno per la prima volta su un palco in sei racconti liberamente tratti dagli atti unici di Anton Cechov, dal Malinteso di Camus, dalle Serve di Genet e da un testo di Carriere. Regia di Max Giudici e Alice De Toma.

I vari capitoli dello spettacolo avranno il filo conduttore di un Dio che guida Destino un po’ imbranato, a tratti crudele, buono e inutile. Saranno sei le missioni che Dio darà a Destino, il settimo giorno invece, si riposò.

La principessa e lo schiavo, è la prima missione che vede protagonisti una principessa innamorata dello schiavo a cui gli ruba una notte d’amore. Le serve, (tratto da una storia vera) in cui la gelosia, l’invidia e la cattiveria alimenteranno due sorelle contro le loro padrone. Nell’Orsosi vedrà una vedova fedele al defunto marito sfidata a duello da un ufficiale a cui batterà forte il cuore, ma non per la paura.

Nel canto del cigno spiccherà il successo di un attore che nonostante tutto vive consumato dalla sua solitudine. Nella quinta missione Destino si troverà nel Malinteso in cui una madre e una figlia per avere una vita migliore derubano gli ospiti del loro albergo, per poi ucciderli miseramente. Quando arriva il figlio fratello dopo 30 anni nessuno lo riconosce e… La domanda di matrimonio conclude le missioni di Destino, un racconto esilarante che vede una contadina alle prese con un pretendente ipocondriaco e irrequieto. Riuscirà il pretendente a conquistare la sua bella?

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close