Rubriche

Maxi operazione anti-bracconaggio

Una delle più grandi operazioni internazionali contro il traffico di animali ha inferto un duro colpo al bracconaggio. Nell’operazione sono state arrestate 300 persone vittime. Le vittime soprattutto elefanti, rinoceronti e pangolini  

Il personale composto di squadre di polizia e agenzie provenienti da 62 paesi partecipanti in Africa, Asia, Europa e America ha permesso l’arresto di trecento persone ed il recupero di dodici tonnellate di avorio, 119 corni di rinoceronte e 600 carichi di merce illegale provenienti da specie selvatiche, sequestrati in giro per il mondo. Un sequestro di zanne di elefante lo scorso marzo in Kenya. In Europa, tra i sequestri più clamorosi vi sono gli oltre 90 kg di corallo e più di 50 kg di parti di animali in Spagna, 50 kg di avorio grezzo in Francia, 10’000 cavallucci marini morti e oltre 400 tartarughe e testuggini vive nel Regno Unito. Ancora, l’operazione Cobra III ha permesso di sequestrare oltre 11’000 esemplari morti e vivi, quasi 2’000 parti o prodotti di animali, e oltre 6 tonnellate di legname e piante. Per Rob Wainwright, direttore di  Europol – il bracconaggio e il commercio illegale di specie sono dominati da gruppi di criminalità organizzata, che operano in tutto il mondo e traggono enormi profitti da queste attività. La collaborazione e la condivisione di intelligence internazionale ha permesso questa maxi operazione. Ora l’auspicio è per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, che ora la giustizia vada fino in fondo e che, qualora venissero confermati i pesanti capi di accusa, non vengano concessi sconti di pena per un illecito che spesso, purtroppo, non viene valutato per la sua reale gravità.

Lecce, 20 giugno 2015                                                                                                                                                                                           

Giovanni D’AGATA 

__

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Privacy Policy Cookie Policy