EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Sardegna a misura di ciclista in progetto una rete ciclabile immensa

Sardegna, una nuova rete stradale particolare in arrivo. Una rete stradale idonea per gli amanti del cicloturismo che iniziano ad amare la bella isola del Mediterraneo.

E’ in arrivo in Sardegna  una dorsale costiera da 1.220 chilometri (590 nella parte orientale e 630 nella parte occidentale) che collega le principali località turistiche della Sardegna e una dorsale centrale da 293 chilometri fra Cagliari e Sassari, parallela alla statale 131 passando per Oristano e Macomer.

Una viabilità ciclabile differente che a quanto pare toccherà  Cferrovie dismesse, piste, canali irrigui, viabilità secondaria, centro urbano, piste ciclabili esistenti, strade comunali, provinciali e statali.

E’ un innovativo progetto finanziato dalla Regione con un  mutuo regionale da 700 milioni per il piano infrastrutture. I primi 800 mila euro verranno messi a disposizione già nel 2015 per concludere la progettazione, mentre la realizzazione delle opere vera e propria verrà avviata dal 2017 per chiudersi nel 2019. La progettazione e gli studi di fattibilità sono stati illustrati oggi alle associazioni sportive, culturali, ambientali e turistico-ricettive che hanno proposto 65 varianti alle dorsali per collegare le altre zone dell’interno. Importante è anche l’integrazione fra il trasporto con bicicletta e il treno o la metro, e l’Arst, soggetto attuatore dell’intervento, è già pronta per permettere il trasporto delle bici sui mezzi. L’assessore regionale dei Lavori Pubblici, Paolo Maninchedda, ha spiegato che oltre all’Arst la progettazione sarà affidata all’Università, “ma dobbiamo anche trovare un modo per coinvolgere le associazioni attraverso una sorta di consulta. La Regione – ha aggiunto – impegna in questo progetto otto mln di euro, mentre l’Italia per tutta la Penisola stanzia 15 milioni”. (ANSA).

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com