Italia

Sassari: contro gli sprechi alimentari

Campagna amica e solidale per combattere gli sprechi alimentari
Un protocollo di intesa tra Comune, Coldiretti, Caritas diocesana e Casa della fraterna solidarietà.

SASSARI 11 giugno 2015 – Ridurre lo spreco e riutilizzare quelle derrate alimentari ancora commestibili che, in assenza di un possibile uso alternativo, sarebbero destinate a essere eliminate. È il principio che sta alla base del protocollo di intesa, “Campagna amica e solidale” che prenderà il via sabato 27 giugno, siglato questa mattina a Palazzo Ducale tra il Comune di Sassari, Coldiretti, la Casa della fraterna solidarietà e la Caritas diocesana.

Le attività progettuali dell’accordo hanno l’obiettivo di incrementare la disponibilità di cibo destinato all’assistenza delle persone indigenti e sono finalizzate al recupero delle merci invendute nel mercato di Campagna amica che si svolge ogni sabato all’emiciclo Garibaldi. La Caritas diocesana e la Casa della fraterna solidarietà, che fra le associazioni operanti nella rete del volontariato hanno un sistema organizzativo e logistico adeguato, si alterneranno nel compito di ritirare e riutilizzare le derrate alimentari all’interno del circuito dell’attività della propria associazione, come mense e distribuzione di sacchetti alimentari.

«L’iniziativa che sigliamo oggi, nelle felice coincidenza con l’enciclica di Papa Francesco contro lo spreco, – afferma il primo cittadino Nicola Sanna – risponde alle nostre linee programmatiche, con le quali ci siamo anche impegnati ad avviare campagne di educazione e sensibilizzazione alla lotta agli sprechi. È necessario incoraggiare la cultura del riciclo e favorire nuovi stili di vita quindi anche promuovere campagne mirate ad azioni di solidarietà fra cittadini. Ringraziamo le associazioni checon entusiasmo hanno aderito a questo progetto».

Il settore Coesione sociale e pari opportunità, promotore dell’iniziativa, attiverà e coordinerà la cabina di regia con i partner coinvolti nel progetto. «La lotta allo spreco – ha detto l’assessora ai Servizi sociali e pari opportunità Grazia Manca – al primo punto dell’agenda dell’Unione europea e oggi alla ribalta mondiale grazie ad Expo 2015, è per l’amministrazione comunale di Sassari un obiettivo trasversale che coinvolge in azioni concrete già diversi settori dell’amministrazione. Con “Campagna amica e solidale” – ha spiegato ancora l’assessora Grazia Manca – si vogliono coniugare diversi obiettivi: coinvolgere e responsabilizzare i produttori agricoli nella lotta agli sprechi, dal campo al mercato, sensibilizzare i cittadini alla solidarietà e alla donazione, affermare il diritto a una sana alimentazione, di stagione e a km 0, anche per le persone in difficoltà economica».

Sarà sempre il Comune a costituire un “tavolo di concertazione” che sviluppi ulteriori “buone pratiche“, orientate e in linea con la visione della totale riduzione dello spreco. In quest’ottica sono stati già avviati contatti per il coinvolgimento anche di altri mercati e si pensa anche alla grande distribuzione, alle famiglie e agli stessi produttori con la raccolta di “fine campo”.

Alla sigla dell’accordo, questa mattina erano presenti il presidente regionale diColdiretti Battista Cualbu, il presidente del mercato Campagna amica Monica Todde, il presidente della associazione onlus Aldo Meloni e il direttore dalla Caritas diocesana don Gaetano Galia.

Tutti hanno sottolineato che non è più il tempo di “spreco totale” e la necessità di un coinvolgimento più ampio dell’intera società civile.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close