SaluteSpeciale Sclerosi Multipla

Sclerosi multipla: svelato il collegamento tra cervello e sistema linfatico

93464_web  dall’Università di Helsinki:

In uno studio pubblicato sulla rivista The Journal of Experimental Medicine, alcuni ricercatori che lavorano presso il Research Institute Wihuri e l’Università di Helsinki, riportano una scoperta sorprendente che cambia la corrente anatomia e le conoscenze dell’istologia sui libro di testo: i vasi linfatici sono stati trovati nel sistema nervoso centrale, dove si pensava non esistessero. Aleksanteri Aspelund e i suoi colleghi hanno scoperto che i rivestimenti meningei del cervello hanno una rete di vasi linfatici che hanno un collegamento diretto con la rete linfatica sistemica in altre parti del corpo.

La circolazione linfatica forma una rete che copre quasi tutto il corpo ed è particolarmente importante per il passaggio nei tessuti di fluidi e macromolecole nonché per i meccanismi di difesa immunitaria. Finora, il sistema nervoso centrale era stato considerato un organo immuno-segregato privo di vascolarizzazione linfatica.

– Abbiamo scoperto di recente che nell’occhio, che è un altro organo immuno-segregato considerato in precedenza privo di circolazione linfatica, esiste un vaso linfatico che è importante per la regolazione della pressione oculare. Questo mi ha portato a re-investigare sul cervello a questo proposito, spiega Aleksanteri Aspelund, che sta lavorando nel gruppo di ricerca accademico del professor Kari Alitalo.

– Siamo rimasti molto sorpresi di trovare una così vasta rete collegata al cervello. Questa incredibile scoperta cambia completamente la nostra comprensione su come il cervello venga liberato dai liquidi in eccesso e dà la possibilità di guardare alle patologie del cervello da un nuovo punto di vista, continua.

I ricercatori hanno fatto un lavoro approfondito nel caratterizzare la struttura e la funzione di questi vasi precedentemente sconosciuti. Hanno dimostrato che questi vasi linfatici meningei drenano fuori dal cranio assieme ad arterie, vene e nervi cranici. Questi vasi mostrano tutte le caratteristiche molecolari dei vasi linfatici e funzionano come percorsi di scarico diretto per le macromolecole del cervello e del liquido cerebrospinale fuori dal cranio e dentro i linfonodi cervicali profondi.

Come hanno fatto i vasi linfatici a sfuggire fino ad ora alle osservazioni?

– Questo non è sorprendente, spiega lo studente di medicina Salli Antila, che ha anche lavorato per il progetto.

I vasi linfatici sono strutture collassate tra le meningi, e se non si sa come osservarli, non possono essere trovati. Anche se li avevamo già trovato, ci volle del tempo per sviluppare buoni metodi di imaging per visualizzare questi vasi.

La scoperta ha sollevato diversi nuovi interrogativi riguardanti alcune funzioni cerebrali fondamentali e sui meccanismi delle malattie cerebrali. I ricercatori trovano altamente possibile che lo scarico linfatico del cervello provi che è importante nelle malattie neuro-immunologiche e nelle malattie caratterizzate dall’accumulo patologico di proteine o di fluidi nel parenchima cerebrale, per esempio nella malattia di Alzheimer, che colpisce decine di milioni di persone in tutto il mondo.

I risultati sono stati pubblicati in rete dalla rivista The Journal of Experimental Medicine e appariranno in una prossima edizione stampata. Gli autori di questo articolo provengono da Finlandia, Svizzera e Norvegia: Aleksanteri Aspelund, Salli Antila, Steven Proulx, Tine Karlsen, Sinem Karaman, Michael Detmar, Helge Wiig e Kari Alitalo.

Fonte: http://www.eurekalert.org/pub_releases/2015-06/uoh-utl061115.php

Tag

Alessandro Rasman

Alessandro Rasman, 49 anni, triestino. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo politico-economico presso l'Università di Trieste; è malato di sclerosi multipla, patologia gravemente invalidante, dal 2002. Per Mediterranews cura una speciale rubrica sulla sclerosi multipla.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close