Rubriche

Si è conclusa la prima parte del programma per le scuole “InVestiamo nel futuro” presso il Comune di Gualdo Tadino

Come conciliare educazione ambientale nelle scuole e la solidarietà con i popoli nel Sud del Mondo? Con il progetto “InVestiamo nel futuro” promosso dall’organizzazione umanitaria Humana People to People Italia in collaborazione con il Comune di Gualdo Tadino, le scuole dell’infanzia e primarie e con ESA Spa, che si è concluso la scorsa settimana con una maxi raccolta di abiti e accessori usati a favore dei progetti di cooperazione allo sviluppo dell’associazione.
Il programma, di durata biennale, solo quest’anno ha coinvolto, 990 bambini di età compresa tra i 5 e 10 anni, sensibilizzando i ragazzi e le loro famiglie sull’importanza della raccolta differenziata, della tutela ambientale e della solidarietà tra i popoli del Nord e del Sud.

Durante tutto l’anno scolastico gli alunni coinvolti hanno affrontato temi legati alle attività di Humana nei progetti in Africa e India toccando temi come l’accesso all’acqua nel sud e lo spreco delle risorse nel nord del mondo, l’importanza di ridurre la produzione dei rifiuti e di una corretta differenziazione, sul riutilizzo dei rifiuti come gli abiti usati e ancora il miglioramento della situazione alimentare che Humana ottiene grazie ai suoi Farmer’s Clubs ispirati dall’agricoltura sostenibile. Infine, non è mancato lo spazio dedicato al tema del cambiamento climatico e al ruolo positivo degli alberi per contrastare, a seconda delle aree geografiche, il dissesto idrogeologico e la desertificazione.

Sono stati realizzati dei laboratori pratici durante i quali i bambini hanno costruito pompe a corda da materiali di riciclo, cucito borse a partire da stracci e panni vecchi, avviato piccoli orti, piantumato alberi donati dall’Amministrazione Comunale.
“I bambini coinvolti nel progetto – ha sottolineato l’Assessore all’Ambiente Michela Mischianti – sono i futuri cittadini e ognuno di loro avrà un ruolo fondamentale per il nostro ambiente e territorio. Noi possiamo solo dare a loro gli strumenti per valutare bene l’impatto delle loro azioni. Così facendo educhiamo non solo i piccoli ma anche i grandi a rispettare l’ambiente e fare attenzione alle scelte quotidiane. La solidarietà con le persone svantaggiate nel Sud del mondo, poi, è un ulteriore aspetto positivo dell’iniziativa promossa da Humana”.

Ma ancora non è tutto. Nel mese di aprile tutti i bambini e le loro famiglie hanno contribuito alla raccolta straordinaria di indumenti usati aiutando al raggiungimento degli obiettivi sociali a beneficio dell’ ambiente.
I 1.310 chili di indumenti raccolti nell’occasione presso le scuole del comune di Gualdo Tadino, e in quelli di Costacciaro e Sigillo hanno permesso, infatti, di evitare l’emissione di ben 4.716 chili di anidride carbonica, pari all’azione di 56 alberi e di risparmiare oltre 7.860 milioni di litri di acqua pari a 3 piscine olimpioniche.
I ragazzi inoltre con questa raccolta straordinaria hanno contribuito a finanziare il progetto Città dei bambini di Maputo in Mozambico (in grado di accogliere 540 bambini di strada e orfani, offrendo loro istruzione, vitto, alloggio e cure).

Il programma di sensibilizzazione ambientale nelle scuole è complementare al servizio di raccolta abiti che, dal mese di ottobre del 2014, Humana gestisce gratuitamente sul territorio comunale grazie alla convenzione stipulata lo scorso anno per conto del Comune di Gualdo Tadino con ESA Spa.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close