EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Trasferirsi all’estero: le difficoltà da affrontare

Pronti per cambiare aria? L’entusiasmo iniziale potrebbe annebbiare le capacità critiche di giudizio, per cui potrebbero passare in secondo piano le problematiche che comunque si presenteranno una volta concretizzata la decisione di andare a vivere in un altro Paese. Prima di affrettare la decisione, quindi, è bene tenere presente nel trasferirsi all’estero quali sono le difficoltà da affrontare. Il cambiamento, o meglio i cambiamenti a cui si va incontro, riguarda non solo la residenza ed il lavoro ma anche l’uso di una lingua diversa, il contatto con una nuova cultura che ha delle usanze e dei ritmi ben diversi da quelli di un Paese come l’Italia. Ci si sentirà improvvisamente catapultati in uno scenario sconosciuto da dover necessariamente imparare a conoscere, per cui nel primo periodo del proprio soggiorno all’estero ci si sentirà inadeguati, incompresi e soli. Anche chi si trasferisce all’estero in coppia vive questa serie di sensazioni soprattutto nel primo periodo. Anche le persone più forti e determinate potranno attraversare dei momenti di crisi e smarrimento durante i quali si sentiranno vulnerabili e non motivati: allora ci si chiederà se è valsa la pena di trasferirsi all’estero per cambiare vita. Di solito, si tratta di una normale reazione che si innesta nei momenti di difficoltà fisiche e psicologiche che tendono a risolversi quando si supera l’impatto iniziale con le novità di cui non si aveva in precedenza consapevolezza.

Quando si decide di trasferirsi all’estero, le sfide da affrontare potrebbero essere talmente gravose da tradursi in un completo fallimento, per cui le speranze di un futuro migliore potrebbero scontrarsi con una dura realtà: l’inoccupazione, le difficoltà economiche, le difficoltà a relazionarsi con la cultura del posto e la popolazione, lo spaesamento, la mancanza dei propri affetti ed amici. Trasferirsi all’estero per cambiare vita potrebbe non portare alcun beneficio e miglioramento ma, anzi, concludersi con un ritorno deludente in Italia. In questo caso, non bisogna rinnegare la propria scelta visto che resterà comunque il ricordo di un’esperienza unica che ha offerto la possibilità di arricchire il proprio bagaglio di conoscenze e consapevolezza delle proprie capacità in un contesto caratterizzato da novità non sempre facili da affrontare quando si è soli.

About the author

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related

JOIN THE DISCUSSION