EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Anlac: non chiudere le stalle. Incontro in Veneto con allevatori conigli

Dopo l’ incontro tenuto in Friuli è la volta del Veneto. Giovedi 9 luglio si terrà un incontro tra allevatori a Musano di Trevignano (Tv) alle ore 19,30 c/o la Sala polivalente “Casa Zanatta”. Lo dichiara Saverio De Bonis presidente dell’ anlac, associazione nazionale liberi allevatori di conigli.

Uniti si vince, isolati non si va da nessuna parte – aggiunge – lo dimostra la recente normativa approvata dal parlamento che istituisce le Cun e chiude le borse merci, ritenute  anticoncorrenziali da un parere dell’ antitrust italiano.

 

Nessun allevatore – sottolinea il presidente – avrebbe scommesso qualche anno fa che prima o poi le borse merci locali avrebbero chiuso, nemmeno tra i nostri associati. Grazie all’ attività svolta dalla nostra associazione, invece, trarranno benefici tutti gli agricoltori italiani. In particolare gli allevatori della provincia di Treviso dove a seguito della crisi ha chiuso oltre il 50% degli allevamenti in sette anni.

 

Adesso occorre istituire anche una Cun del macellato – prosegue l’ anlac – , estendere con apposito decreto il divieto di vendita sottocosto a tutte le materie prime agricole, e non solo al latte, e, soprattutto, estendere l’ etichettatura obbligatoria dell’ origine anche ai conigli, gli unici ad essere discriminati in sede Ue.

 

Per farlo – conclude – c’è però bisogno del contributo di tutti i liberi allevatori italiani, evitando, se possibile le interferenze di alcuni soggetti, come talune Apa provinciali, che sconfinando dai propri compiti istituzionali, accettano di svolgere un pericoloso ruolo di supporto al cartello di alcuni gruppi industriali.

 

Ufficio Stampa Anlac

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com