Comunicati Stampa

GB: non vedente colpito con il taser dalla polizia. Lo Stato lo risarcisce

Avevano confuso il suo bastone bianco con una spada da samurai.

La polizia della contea di Lancashire, in Inghilterra, ha colpito con il taser, la pistola elettrica in dotazione alla polizia britannica, un disabile di 61 anni, confondendo il suo bastone con una spada da samurai.

Il fatto è accaduto nel 2012. Alla vittima ora è stata offerta una somma a titolo di risarcimento per l’uso di ‘forza eccessiva’ da parte della polizia. L’uomo, la cui identità è rimasta sconosciuta, stava camminando per incontrare dei suoi amici in un bar, quando fu colpito alle spalle da un ufficiale di polizia. Dopo il grave errore, imbarazzato, il poliziotto si era scusato confermando che era stata fatta una segnalazione sbagliata. Giovedì è arrivata la proposta economica da parte della polizia di Lancashire che ha interrotto l’azione legale con un risarcimento dei danni. Il Sovrintendente Capo Stuart Williams, ha dichiarato al momento che la Polizia di Lancashire ha profondamente deplorato l’incidente nonostante il fatto che l’agente non fosse stato sospeso dal servizio.

In questo caso in Inghilterra, la relativa impunità per l’uso eccessivo della forza da parte delle forze di polizia, nei confronti di un disabile, aveva fatto crescere l’indignazione pubblica e la frustrazione, osserva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”. Con il risarcimento di giovedì giustizia è fatta.

Lecce, 21 agosto 2015                                                                                                                                                                                           

Giovanni D’AGATA

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close