Economia

Prestiti casa: come funzionano e quali vantaggi offrono?

Rapidi e semplici da ottenere, i prestiti casa consentono di ottenere la liquidità richiesta in poco tempo e senza lunghe trafile burocratiche

 

I prestiti casa sono una possibile soluzione di finanziamento da considerare se avete bisogno di ottenere subito della liquidità e volete evitare le lunghe trafile burocratiche previste in questi casi dalle banche. Richiesti spesso per l’acquisto di una nuova abitazione o per intraprendere degli interventi di ristrutturazione, i prestiti casa sono una valida alternativa al mutuo. Per valutare se questa formula è davvero adatta alle vostre esigenze, vi suggeriamo di accedere al portale SuperMoney e informarvi sui finanziamenti e sui mutui casa, in questo modo potrete conoscere le varie soluzioni del mercato e valutare se i prestiti casa fanno al caso vostro.

Scegliere una soluzione di finanziamento conveniente e in linea con le proprie esigenze è il modo più semplice e sicuro per ridurre le spese e per evitare di avere futuri problemi con il pagamento delle rate. Con il progressivo aumento dei tassi d’interesse, confermato anche dal bollettino mensile della Banca d’Italia, e l’instabilità del mercato, diventa essenziale effettuare delle scelte consapevoli. Ma cerchiamo di capire come funzionano i prestiti casa.

Prestiti casa: ecco cosa bisogna sapere

I prestiti casa sono spesso richiesti da coloro che desiderano acquistare casa, intraprendere dei lavori di ristrutturazione o realizzare dei progetti che non richiedano un capitale superiore ai 100.000 euro. Essendo delle soluzioni di finanziamento a basso importo, i prestiti casa consentono di ottenere degli importi significativi ma comunque inferiori rispetto a quelli concessi da un normale mutuo. Infatti la somma parte da un minimo di 5.000 euro fino ad un massimo di 100.000 euro, concesso però solo da alcune banche.

A differenza dei mutui, i prestiti casa non richiedono l’ipoteca sull’immobile a garanzia, rendendo così molto più snello e veloce il processo di istruttoria. Tuttavia la banca o l’istituto di credito prescelto si riserveranno il diritto di eseguire dei controlli sulla situazione finanziaria del richiedente che dovrà comunque dimostrare di avere una certa credibilità finanziaria, oltre ad una fonte di reddito stabile.

Tra i vantaggi offerti dal prestito casa rientrano anche i tempi previsti per l’erogazione, che oscillano da un minimo di 24 ore fino ad un massimo di 15 giorni. L’importo richiesto o le procedure seguite dalla singola banca potrebbero far variare di qualche giorno i tempi, ma in generale l’importo richiesto viene concesso in molto meno tempo rispetto ai mutui.

Alcuni aspetti critici

Oltre al limite di importo erogabile, un aspetto che potrebbe ridurre il grado di convenienza di queste soluzioni di finanziamento è l’ammontare del TAEG, ovvero del tasso annuo effettivo globale, che potrebbero far lievitare l’importo della rata e subire delle variazioni nel corso del tempo. Pertanto il nostro consiglio è quello di leggere attentamente le condizioni contrattuali e valutare se l’ammontare delle rate previste dal piano di rientro sono sostenibili e conciliabili con il resto delle spese.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close