Comunicati Stampa

Cagliari: Via Raffa Garzia a breve piu’ vivibile e libera dalle transenne

 

Prima della petizione popolare era arrivata l’interrogazione del Consigliere Ferdinando Secchi che sottoponeva alla Giunta la pericolosità del transito dei cittadini in Via Raffa Garzia.

Da oltre un anno infatti il costone roccioso dell’ex cava continua a franare mettendo in grave pericolo l’incolumità dei cittadini cagliaritani, nonostante gli interventi della protezione civile che ha transennato la zona di smottamento in attesa di urgenti e complessive opere di messa in sicurezza.

Durante uno degli ultimi allerta meteo una squadra comunale ha pulito i marciapiedi e rimosso le pietre calcaree cadute dal costone, ha dichiarato in aula Secchi, ma ad oggi non è stato fatto nulla per la messa in sicurezza e la situazione potrebbe ulteriormente peggiorare nel periodo invernale con nuove frane.

Un altro aspetto toccato dal Consigliere di Sardegna Pulita è quello del percorso stradale tra l’ospedale Binaghi, via Raffa Garzia e l’inizio di Viale Europa diventato molto pericoloso da frequentare per i cittadini a causa del comportamento di automobilisti senza scrupoli che percorrono la strada a grande velocità incuranti della presenza di pedoni, bambini, anziani e delle autovetture parcheggiate, proprio in quel tratto di strada, ha evidenziato Secchi, sono frequenti gli incidenti stradali dovuti all’alta velocità.

In chiusura del suo intervento Secchi ha chiesto se e quando fosse prevista la messa in sicurezza definitiva dell’intera area con interventi tecnici più idonei e duraturi, per poter eliminare le transenne liberando i parcheggi per poterli restituire ai residenti della zona mediante una ordinanza sindacale per la messa in sicurezza delle aree private del costone e la messa in opera, a tutela dell’incolumità dei cittadini, di opportuni ed efficaci strumenti di dissuasione della velocità compatibili con norme e leggi del codice della strada.

Per la Giunta ha risposto l’Assessore Mauro Coni che ha concordato con le motivazioni esposte dall’interrogante assicurando che la pratica per la messa in sicurezza del costone roccioso è in possesso della Protezione Civile che intimerà ai proprietari dei terreni di sistemare in tempi rapidi la scarpata.

Per le problematiche della viabilità, anche in considerazione del fatto che nella zona insistono numerose scuole ed asili, ha dichiarato l’Assessore, sono in fase di esecuzione degli studi che porteranno ad una rivoluzione della viabilità nella zona con diversi provvedimenti: la possibile istituzione di una zona 30 una misura che normando la minore velocità delle auto, permette una migliore integrazione con gli altri fruitori dello spazio cittadino, biciclette e pedoni riducendo del 40% il numero di incidenti stradali, il cambiamento di alcuni sensi di marcia e l’eliminazione di alcuni semafori per semplificare e rendere piu’ sostenibile il traffico ed aumentare al contempo il numero dei parcheggi.

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close