Comunicati Stampa

L’ Editrice La Scuola alla Buchmesse di Francoforte

download (3)Brescia 12 .10.2015

Si  rinnova l’appuntamento ottobrino della Buchmesse francofortese  e, anche quest’anno -alla Fiera internazionale del Libro nella città sul Meno, la più grande vetrina dell’editoria internazionale- l’Editrice La Scuola sarà presente con le sue novità più importanti. Così nella Halle 5.0  si vedranno anche i titoli più rilevanti dell’editrice bresciana al centro delle trattative per la cessione dei diritti editoriali (che ormai però si fanno soprattutto durante l’anno).

E, presso lo stand collettivo organizzato dall’Associazione Italiana Editori, i responsabili dell’editrice bresciana, alle prese con un  programma fitto di incontri, oltre a sottoporre all’attenzione del mercato straniero i titoli recenti più significativi, vaglieranno anche proposte di traduzioni e coedizioni internazionali. Ma vediamo le opere sulle quali la direzione editoriale fa maggior affidamento nell’interesse degli editori stranieri. Innanzitutto un titolo che verrà annunciato per la prima volta proprio in fiera, tradotto dall’originale polacco e completamente inedito: Amore e desiderio di Karol Wojtyla , curato da Giuseppe Mari. Quindi le ultime uscite della collana “Orso Blu” che nelle precedenti edizioni della Buchmesse sono sempre state premiate. Si va dal best seller di Tiziano Terzani Le parole ritrovate, raccolta di inediti curata da Mario Bertini al profilo Alexander Langer costruttore di ponti scritto da Marco Boato con la prefazione del cardinale Loris Capovilla, alla raccolta Crescere insieme, con tutti gli interventi dedicati dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella alle questioni educative, ma non solo, opera curata dallo storico Luciano Pazzaglia. Senza dimenticare l’edizione italiana più commentata dell’enciclica Laudato si’ di papa Francesco (a firma di specialisti come il vescovo o Bruno Forte, il biblista Piero Stefani, i filosofi  Dario Antiseri e Salvatore Natoli, lo storico Roberto Rusconi, il pedagogista Fulvio De Giorgi, il giornalista Giovanni Santambrogio, l’italianista Piero Gibellini), oppure i testi del cardinale Carlo Maria Martini Noi e l’islam e di monsignor Gian Carlo Perego Uomini e donne come noi sul tema dell’immigrazione, verranno proposti anche titoli di autori stranieri di chiara fama ma nati in lingua italiana: tra i molti,  Dove va la storia? di Rémi Brague curato da Giulio Brotti. Ma ci saranno anche le novità di titoli  legati ad anniversari ed eventi imminenti  già presenti nella stessa collana, come Il martirio degli armeni di Marco Impagliazzo, o Giubileo d’autore. Da Dante a Pasolini di Marco Roncalli. E ci saranno le opere più recenti che contraddistinguono aree ben presidiate dal Catalogo dell’Editrice La Scuola. Come i volumi di Pier Cesare Rivoltella  (La previsione. Neuroscienze, apprendimento, didattica oppure Fare didattica con gli EAS),  gli ultimi arrivati nelle collane “Profili” (Peirce di Giovanni Maddalena, Freud di Francesco Trincia, ecc.) ,“Saggi”  (Fenomenologia dell’educazione e della formazione di Vincenzo Costa), e “Maestri” ( Teoria dell’educazione. Linee per un’autorità liberatrice di Lucien Laberthonnière a cura di Luciano Pazzaglia).

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close