Comunicati Stampa

Stintino: la blue economy come strategia di sviluppo

Blue economy, da Stintino un’idea di sviluppo

Nella sala consiliare del Comune l’8 ottobre un convegno sul settore della nautica.

 La blue economy, le potenzialità di sviluppo e le strategie future quindi la formazione e il lavoro nel settore saranno i temi principali del convegno “Nautica: sviluppo e professioni emergenti” che si svolgerà a Stintino l’8 ottobre.

L’evento, che giovedì si aprirà alle 9,30 nella consiliare di via Torre Falcone e durante il quale è prevista la presenza dell’assessora regionale al Lavoro Virginia Mura, arriva dopo l’accordo siglato a giugno tra l’Agenzia regionale per il lavoro e il Comune di Stintino per la realizzazione di attività di interesse comune in materia di promozione dell’occupazione attraverso i mestieri legati al mare.

L’obiettivo del convegno è verificare lo stato dell’arte del settore della nautica nel Mediterraneo quale bacino di nuova occupazione e di nuove professioni legate al mare.

«Lo sviluppo del settore nautico – afferma Massimo Temussi, direttore generale dell’Agenzia regionale per il lavoro – rappresenta una strada da seguire in collaborazione con altri Paesi vista la naturale vocazione della nostra isola».

Sono previsti interventi di operatori italiani e stranieri, in rappresentanza delle eccellenze nella nautica europea, al fine di creare sinergie e positivi scambi di esperienze.

«Parte da qui, per i nostri giovani, il percorso formativo e di innovazione nel settore della nautica – afferma il sindaco di Stintino Antonio Diana – e l’accordo che abbiamo siglato a giugno rappresenta quel tassello in più nella nostra politica contro la disoccupazione giovanile».

Le relazioni iniziali affronteranno lo stato dell’arte del settore, l’offerta formativa e le strategie di sviluppo, verificando anche le esperienze straniere. Seguiranno gli interventi delle associazioni e degli enti di formazione presenti a livello nazionale e internazionale che si confronteranno sulle opportunità occupazionali del settore e sulle necessità di competenze professionali. Informazioni utili agli attori della formazione professionale per predisporre un’offerta formativa adeguata.

I tre workshop consecutivi del pomeriggio sono dedicati ad altrettanti segmenti della filiera nautica: cantieristica da diporto e refitting, servizi portuali, servizi alle imprese nautiche dal placement alla consulenza. L’obiettivo è quello di identificare i profili professionali richiesti dal mercato del lavoro nel settore nautico e individuare i processi utilizzati dagli operatori per soddisfare le esigenze di nuove competenze. Il fine ultimo è quello di aumentare la capacità progettuale dei potenziali beneficiari e sviluppare autoimpiego, formazione e start-up.

Il programma

NAUTICA: SVILUPPO E PROFESSIONI EMERGENTI

9 REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI

  1. SALUTI ISTITUZIONALI

    Antonio Diana, Sindaco di Stintino

    Massimo Temussi, Direttore Agenzia Regionale per il lavoro

10 RELAZIONI

L’industria della Nautica da diporto: i numeri post-crisi

Enrico Ivaldi, CIRN Centro Interuniversitario di Ricerca per il settore della Nautica, Università di Genova

Offerta formativa delle regioni transfrontaliere nel campo della Blue Economy

Iacopo Cavallini, CIRN Centro Interuniversitario di Ricerca per il settore della Nautica, Università di Pisa

Economia blu: sviluppo del settore e strategie future

Gianluca Cadeddu, direttore Centro regionale di programmazione, Regione autonoma Sardegna

11 PAUSA CAFFE’

11.30 INTERVENTI

Mare e professioni emergenti: competenze, opportunità occupazionali e offerta formativa

Matteo Dusconi, segretario generale Assonautica Italiana

Roberto Perocchio, consigliere UCINA – Confindustria Nautica, Presidente Assomarinas

Renato Azara, presidente Consorzio Navigo Sardegna

Jesús Ezequiel Martínez Marín, coordinatore Corso logistica e affari marittimi, TecnoCampus Matarò-Maresme

13 CONCLUSIONI

Virginia Mura, assessore regionale del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale

Moderatore: Alessio Tola, CIRN, Università di Sassari

WORKSHOP

15-16

Cantieristica da diporto e refitting

Gianni Onorato, Motomar Sarda

Nicola Schiaffino, Se.Ma.Servizi Marina

Andrea Pirro, SNO Yachts

Andrea Columbu, Cantiere Savona

16 -17

Servizi portuali

Vasco de Cet, Marina di Portisco

Michel Mallaroni, Port de plaisance Bonifacio

Amedeo Ferrigno, Marina di Villasimius

Nicola Schiaffino, Marina di Stintino

17-18

Servizi alle imprese nautiche: dal placement alla consulenza

Patricia Bullock, Network Marine Consultants

Tiziano Cabizzosu, Crew Agency

Giovanni de Santis, Fondazione Mo.So.S.

Fabrizio Sabbatini, Icarus International

Moderatore: Matteo Zaccagnino, Direttore Top Yacht Design

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Privacy Policy Cookie Policy