Comunicati Stampa

Legittima difesa, il Coisp dopo le nuove dichiarazioni di alcuni Amministratori:

 “Il sistema non può non tenere conto delle esigenze dei cittadini e della realtà attual: c’è oggettivamente un bisogno di sicurezza insoddisfatto!”

“Per quanto attiene alla legittima difesa ed alla necessità dei cittadini di sentirsi sicuri appare alquanto evidente che la realtà attuale mostra una grave insoddisfazione di questo sacrosanto bisogno, parallelamente all’imbarbarimento assoluto delle condizioni di vivibilità delle nostre città, all’aggravarsi di fenomeni delinquenziali dovuti a situazioni emergenziali quali l’immigrazione clandestina di massa, al netto impoverimento delle risorse, dei mezzi e dei numeri a disposizione delle Forze dell’Ordine per svolgere il proprio ruolo nella maniera migliore. Il sistema non può non tener conto di tutto questo, perché altrimenti rischia di soffrire di un troppo grave scollamento fra la ‘pratica e la grammatica’, ed insistere ad irrigidirsi severamente con i cittadini onesti che hanno paura e vogliono difendersi, non riuscendo a garantire la giusta severità nei confronti di chi delinque, rischia di tramutarsi in un atteggiamento punitivo nei confronti della gente perbene”.

Così Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, a proposito delle problematiche legate alla legittima difesa, che da settimane tengono banco dopo i tanti episodi che hanno visto onesti cittadini finiti sotto inchiesta per aver reagito ad aggressioni criminali.

Da ultimo la vicenda avvenuta a Grantorto, dove l’Assessore all’Ambiente ed all’Agricoltura, Antonio Miazzo, ha sparato due fucilate in aria per far scappare i ladri, che tentavano di entrare nella sua casa, particolarmente isolata. I malviventi avevano provato a scassinare il portoncino d’ingresso, poi un balcone. I rumori lo hanno svegliato. La moglie ha cominciato a gridare e lui ha imbracciato il fucile che tiene vicino al letto, lo ha caricato, è uscito e ha esploso due colpi in aria, mettendo in fuga i criminali. L’Assessore, però, in seguito è stato multato: dovrà pagare una sanzione per non aver conservato in modo adeguato il fucile, che gli è stato sequestrato, e soprattutto per averlo usato impropriamente.

In quelle stesse ore, il Sindaco di Verona, Flavio Tosi, ha dichiarato di essere armato e che in caso di necessità, se qualcuno dovesse entrare nella sua casa e arrivare fino a lui, non esiterebbe a difendersi. Entrambi gli Amministratori, comunque, hanno rimarcato con forza la necessità di comportarsi secondo le regole e quanto essenziale sia la collaborazione con le Forze dell’Ordine per il mantenimento della sicurezza.

“Non a caso in quel Consiglio Regionale – spiega Maccari – è stata approvata la mozione favorevole a dotare le Forze dell’Ordine del taser, che in maniera alquanto ridicola siamo tra i pochi Tutori dell’Ordine al mondo a non avere! E’ importante sottolineare, cosa che nessuno invece fa mai, come a subire i peggiori effetti di una criminalità diffusa siano i cittadini onesti, rispettosi della legge e delle Forze dell’Ordine. Quelli che, paradossalmente, hanno maggior fiducia in noi nonostante le nostre tante difficoltà dovute alla mancanza di mezzi per star loro più vicino. Ed a subire gli effetti di una spesso insensata e ‘fantascientifica’ rigidità sono quegli stessi cittadini onesti, cui non si riesce a garantire un capillare controllo del territorio, ma da cui si pretende un comportamento che va ben al di là della normale ed umana reazione alla paura, al pericolo, all’ingiustizia”.

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close