Salute

Non trascuriamo le afte della bocca

 

Le afte sono delle ulcere che compaiono all’interno del cavo orale e si manifestano con forme rotondeggianti di colore rosso, molto dolorose.

Si localizzano, nella maggioranza dei casi, sulla mucosa delle guance e del palato e nei punti in cui di contatto con l’apparecchio dentale.

Le principali cause delle afte alla bocca

Possono comparire per svariati motivi ma, principalmente, sono causati da uno squilibrio nutrizionale, dall’utilizzo di apparecchi ortodontici, da infezioni e da alcuni farmaci; possono anche essere causate da allergie alimentari o per via di un indebolimento del sistema immunitario. Inoltre, possono comparire in seguito ad eventi particolarmente stressanti o dopo periodi di grande stanchezza.

Le afte guariscono nell’arco di circa sette giorni e possono essere affrontate ricorrendo a prodotti da banco, come cerotti e collutori anche a base naturale che stimolano il processo di cicatrizzazione, creando una sorta di film protettivo.

images (5)

Nel caso in cui il problema si ripresenti in modo periodico o le afte tardino a cicatrizzare è molto importante rivolgersi al proprio medico di famiglia che suggerirà degli approfondimenti; infatti, le ulcere del cavo orale possono essere costituite da lesioni precancerose. Inoltre, attraverso gli esami del sangue è possibile arrivare a chiarire il perché della comparsa di queste ulcere e, successivamente, risolvere il problema per esempio integrando alcune vitamine o sali minerali. Quando invece queste ulcere sono determinate dagli apparecchi ortodontici bisogna rivolgersi al proprio dentista che potrà suggerire un’adeguata soluzione.

Come lenire il dolore delle afte alla bocca

Per lenire il dolore causato dalle afte, che si manifesta soprattutto quando si mangia e si beve, è possibile ricorrere a rimedi naturali come l’aloe vera ed il miele. Il gel di aloe vera, oltre a favorire la cicatrizzazione, è utile per evitare le infiammazioni e per rinfrescare; altrettanto indicato è il miele che svolge un’azione antibatterica, lenisce e favorisce la guarigione. Sia il miele che il gel di aloe possono essere applicati più volte al giorno direttamente sull’afta.

Nei casi più gravi quando il fenomeno è diffuso e recidivante, il medico può prescrivere dei farmaci, come quelli a base di cortisone. Nel periodo in cui è presente l’afta, è importante non scegliere pietanze troppo calde, evitare quelle troppo salate e piccanti. Inoltre, è sconsigliato l’alcol e il fumo; per questioni igieniche è fondamentale non toccare mai la parte dolorante con le mani sporche o con altri oggetti che possono costituire un veicolo di infezioni.

Bisogna sottolineare che si tratta di semplici consigli che non devono essere considerati sostitutivi o alternativi a quelli medici e qualificati.

download (7)

La prevenzione afte alla bocca

E’ possibile prevenire la formazione di queste dolorose ulcere seguendo un’alimentazione sana e variata, ricca di frutta e verdura; è importante consumare cibi ricchi di sali minerali, come il ferro, e di vitamine in particolare quelle del gruppo B; è anche possibile ricorrere, per brevi periodi, all’utilizzo di prodotti naturali come il polline e la pappa reale, preziosissimi per stimolare le difese immunitarie e favorire il benessere generale dell’organismo. La prevenzione comprende anche la limitazione degli alcolici, delle bevande superalcoliche e degli alimenti molto speziati e conditi.

Per evitare la comparsa delle afte non bisogna mai trascurare l’igiene orale, lavando i denti almeno tre volte al giorno cioè dopo i pasti. La pulizia deve comprendere anche l’impiego del filo interdentale e di un collutorio non alcolico.

 

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close