Comunicati Stampa

LietoColle pubblica il nuovo libro di Paolo Mazzocchini

Foto MazzocchiniNon c’è dubbio che con questo suo nuovo libro di poesie , Chiasmo apparente (LietoColle, 2016), Paolo Mazzocchini raggiunge una sua asciutta e consapevole maturità poetica presentando una poesia carica di tinte forti, più ferma, più pulita, attuale e inconsueta nello stesso tempo.

Queste caratteristiche sono ben evidenziate nella poesia che dà il titolo alla raccolta:

Sette e ventisette del ventisette sette:/ campeggia luminoso sul display del market/ chiuso per le ferie. M’arresto al rosso/ del semaforo. Fili di fata morgana/ sguisciano per l’asfalto tenero di precoce/ calura. Il becco finto antico di fontana/ asciutta è una amletica maschera/ teatrale. Un’aura ad onde piatte /solletica la barba aurea appena/ rasa delle aiole. Nitida teoria in fermo/ scenario da città ideale sfilano alberi /e palazzi lungo il viale. Docile muove/ il coro nudo delle forme nel geometrico/ ritmo di un’orchestra intima, densa/ di senso. Fuori dal golfo mistico infero/ scorre il magma sordo e viscido del tempo /e dello spazio. Lenta, una perla di sudore/ colma l’incavo lacrimale. Di colpo/ dallo Stige ruggisce una belva/ di grossa cilindrata. M’affianca/ minacciosa. Verde al semaforo. Riparto. /Sette e ventotto del ventisette sette.”(Chiasmo apparente)

Tempo, spazio, quotidianità, inquietudine, angoscia, sono solo alcuni dei temi trattati da Mazzocchini in questo libro che merita sicuramente di essere letto.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close