Esteri

MAROCCO: RE MOHAMMED VI INSEDIA CONSIGLIO SUPERIORE D’ULEMA AFRICANI A FES

Rabat, 15 giugno 2015- Il Re del Marocco, Mohammed VI, ha presieduto ieri la cerimonia di insediamento del Consiglio Superiore della Fondazione Mohammed VI degli Ulema Africani con sede a Fes.

Creata il 26 giugno 2015 ai sensi di un Dahir, decreto legge, la fondazione si assegna come obiettivi principali la preservazione delle costanti religiose nel Regno ed nei paesi africani, la propagazione del pensiero islamico moderato e la diffusione delle prescrizioni autentiche della sharia.

Si tratta di un’istituzione apolitica che non sostituisce alcuna istanza ufficiale di un paese determinato e non si implica in posta in gioco di ogni forma di rivalità.

Il Consiglio Superiore della Fondazione composto da oltre di un centinaio di Ulema, di cui 13 donne, appartenenti a oltre di 30 paesi africani. Da parte sua il Regno è rappresentato da venti membri tra cui tre donne.

Destinata a unificare e coordinare gli sforzi degli Ulema musulmani, in Marocco e negli altri Stati africani, per fare conoscere i valori dell’islam tollerante, di diffonderli e consolidarli, la fondazione si prefigge di prendere ogni iniziativa che permette di integrare i valori religiosi di tolleranza in qualsiasi riforma alla quale è subordinata qualsiasi azione di sviluppo in Africa, sia al livello del continente che al livello di ogni paese, di animare l’azione intellettuale, scientifica e culturale in relazione con la religione musulmana, consolidare le relazioni storiche che legano il Marocco agli altri Stati africani e di vegliare al loro sviluppo.

Opera anche a favore dell’istituzione di centri ed enti religiosi, scientifici e culturali, la rivitalizzazione del patrimonio culturale islamico africano comune, oltre all’instaurazione di relazioni di cooperazione con le associazioni e gli organismi che perseguono gli stessi obiettivi.

La creazione di questa fondazione è l’espressione di un lavoro in profondità, appoggiato ad un capitale ricco accumulato nelle relazioni del Regno del Marocco con una trentina di paese africano.

Quest’iniziativa s’iscrive nell’ambito della continuità e dell’accumulo storico, e dell’impegno rinnovato nell’esercizio dell’Alta responsabilità che spetta a Sua Maestà il Re Mohammed VI, Amir Al Mouminine, particolarmente in ciò che riguarda la protezione della fede e del culto che dipende dall’Institution di Imarat Al Mouminine.

Viene a coronare un insieme di azioni intraprese dal sovrano durante gli ultimi decenni e che attestano suo impegno continuo a favore della promozione dei valori dell’islam, in particolare la costruzione di moschee in molti paesi africani, la presenza regolare di ulema africani alle Lezioni Hassaniani del Ramadan, la creazione della Liga degli Ulema del Marocco e del Senegal, la predisposizione dell’Istituto degli Studi Africani, l’organizzazione di conferenze sulle tariqa di sufismo (confraternite) ed i doni di copie del Sacro Corano, secondo la versione Warch di Nafi, a profitto di molti paesi africani.

La Fondazione Mohammed VI degli Ulema Africani si vuole essere uno spazio per lo sforzo del pensiero religioso, per tirare beneficio dal modello di gestione della fatto religioso come iniziato da Re, Amir Al Mouminine, nei suoi aspetti relativi al pensiero, alla formazione ed alle prestazioni di servizi.

Quest’istituzione raccoglie Ulema africani e marocchini, come risposta all’imperativo di portare la parola di Dio, di garantire la diffusione dell’Islam, nella sua prima natura immacolata, attraverso tutto il Continente africano.

La Fondazione Mohammed VI degli Ulema Africani si occupa anche di preservare l’unità della religione musulmana, promuovere le acquisizioni della gente nel dominio della scienza e della conoscenza, e proteggere la fede musulmana e l’unità spirituale dei popoli africani contro tutte le correnti e pensieri che mettono in pericolo la sacralità dell’Islam e i suoi precetti.

– Ecco la lista dei paesi dei membri del Consiglio Superiore della Fondazione Mohammed VI degli Ulema Africani:

Marocco, Etiopia, Centrafricana, Ciad, Senegal, Sudan, Somalia, Togo, Gabon, Camerun, Costa d’Avorio, Niger, Angola, Benin, Burkina Faso, Comore, Africa di Sud, Gibuti, Sao Tome e Principe, Sierra Leone, Gambia, Ghana, Guinea Bissau, Guinea – Conakry, Kenia, Liberia, Mali, Mauritania, Nigeria, Tanzania, Congo.

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close