EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Michelle Obama First Lady degli USA in vista in Marocco per “Let Girls Learn”

Marrakech – 29 giugno 2016 – Michelle Obama, First Lady degli Stati Uniti d’America, accompagnata dalle sue due figlie, Malia e Sasha Obama, ha visitato Marocco nei giorni 27 e 28 giugno, nel quadro dell’iniziativa americana “Let Girls Learn” (lasciamo le ragazze apprendere) lanciata nel 2015 e portata avanti dalla Prima Donna della casa Bianca, e ha partecipato, a Marrakech, ad uno incontro con adolescenti sulla questione dell’istruzione e della scolarità delle ragazze.

Al suo arrivo a Marrakech, la First Lady statunitense è stata calorosamente accolta dalla Principessa Lalla Salma, moglie del Re Mohammed VI e dalle Principesse Reali, Lalla Meryem, Lalla Asmaa e Lalla Hasna. Un Iftar ovvero la cena della rottura di Ramadan è stato offerto dal Re Mohammed VI all’onore della First Lady e la sua delegazione.

Al’’incontro con un gruppo di ragazze marocchine per scambiare le vedute sugli ostacoli all’istruzione di adolescenti, Michelle Obama, ha promesso: “opereremo insieme come donne per arrivare a fine dell’esclusione” di cui sono vittime circa 62 milioni di ragazze attraverso il mondo. “Quest’argomento – ha continuato – mi tocca personalmente nella misura in cui non lo abbordo soltanto come Prima Donna, ma anche come madre”.

Dalla loro parte, le ragazze hanno esposto gli ostacoli che si ergono dinanzi all’istruzione degli adolescenti e il loro accesso a scuola, fra cui la mancanza di mezzi finanziari e la distanza degli istituti d’istruzione dal domicilio parentale.

L’incontro è stato animato dalla presentatrice dell’emittente satellitare americana “CNN”, Isha Sesay, le attrici americana Meryl Streep e l’indiana Freida Pinto che militano anche per il diritto delle ragazze all’istruzione nel mondo.

Per l’occasione, la Casa Bianca ha salutato gli sforzi del Marocco nel garantire la parità ragazzo-ragazza nell’accesso all’istruzione, “Il Marocco ha compiuto grandi sforzi a promuovere la parità ragazzo-ragazza” in materia d’accesso all’istruzione, ha dichiarato – alla stampa – Tina Tchen, Segretario Generale dell’Ufficio di Casa Bianca della First Lady degli Stati Uniti, sottolineando l’importanza di proseguire gli sforzi che mirano a superare le sfide d’ordine economico e culturale che ostacolano ancora l’accesso delle ragazze ad un’istruzione di qualità. Tchen ha rilevato che gli investimenti e programmi americani annunciati dal Millennio Challenge Corporazione (MCC), USAID, ed il Corpo della Pace (Peace Corps) in partenariato con il governo marocchino, sono tali da contribuire al superamento di questi ostacoli.

Così MCC ha mobilitato un investimento di circa 100 milioni di dollari per la predisposizione di un nuovo modello per l’insegnamento secondario in Marocco. Quest’investimento, si integra nella scia del secondo accordo di attività e programmi che soddisfanno le necessità d’apprendistato di queste adolescenti firmato con il governo marocchino nel 2015.

Da parte sua, USAID ha annunciato un nuovo investimento di 400.000 dollari destinato alle associazioni locali per la costruzione di cinque nuovi dormitori per ragazze “Dar Taliba” Casa di Studentessa.

Da parte sua il Corpo della Pace collaborerà con i dirigenti locali sullo sviluppo delle ragazze attraverso il rafforzamento delle competenze essenziali per la leadership e l’occupazione.

About the author

Yassine Belkassem, marocchino italiano, già pubblicista con www.stranieriinitalia.it, e Almaghrebiya, attualmente collabora con NotizieGeoplotiche.nete Ajialpress.com testata marocchina. Per Mediterranews cura aggiornamenti dal Marocco e non solo

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com