Medit...errando

Golden Med Girl: la moda Mediterranea vista da Tina Pencinger

Golden Med Girl: la moda Mediterranea vista da Tina Pencinger ph di proprietà
Golden Med Girl: la moda Mediterranea vista da Tina Pencinger ph di proprietà
Sulle sponde del  Mediterraneo vivono e lavorano molti designer che ancora non sono stati scoperti enon hanno un nome ma grande talento per la moda.
” Proprio loro hanno bisogno di una spinta, come dire, un po ‘di vento sulle loro vele, per diffondere il loro talento in tutto il mondo” dice Tina Pencinger, la croata, che ha lanciato un nuovo blog di moda dedicato al Mediterraneo.
Il blog si chiama Golden Med Girl (www.goldenmedgirl.com) e intende promuovere e scoprire la moda e lo stile che si rifà alla vita mediterranea. Scritto in lingua inglese si propone di diffondersi in tutto il mondo e di avere molti consensi di pubblico. La stessa project manager è convinta che alle persone piacerebbe conoscere l’idea originale ed il significato profondo del senso della vita mediterranea.
Tina Pencinger, in un’intervista concessa a Mediterranew.org, ha risposto con tutta la sua carica e il desiderio di far conoscere la propria idea. Ne riportiamo alcuni stralci.
Qual è la ragione che vi ha spinto a scrivere di moda e di stile mediterraneo?
– Seguo la moda da quando ero una bambina. Per anni e anni ho raccolto ogni copia della rivista Vogue e per anni ho seguito numerosi blog di moda e stile di vita. Poi, ad un certo punto, ho deciso di aprire un blog, etutt’ora lo scrivo in ingles, per diffondere i miei pensieri di moda dal Mediterraneo al resto del mondo. Ho semplice trovato una nicchia, Daltra parte io vivo a Spalato, in riva  al mare Adriatico, parte del Mediterraneo, e di questo mare, di questez one, di questa vita dobbiamo parlare. Mi sono sempre chiesta perché la gente di tutto il mondo non abbia il diritto e la gioia di scoprire di più, anche attraverso il mio blog.
Golden Med Girl: la moda Mediterranea vista da Tina Pencinger ph di proprietà
Golden Med Girl: la moda Mediterranea vista da Tina Pencinger ph di proprietà
Pensi che il Mediterraneo ha un potenziale di  grande influenza nella moda i tutto il mondo?
– Certo. Il Mediterraneo ha un potenziale molto forte per regalare una traccia  nella moda del mondo. Come sempre più persone, da ogni parte del mondo, arrivano nei siti turistici del Mediterraneo per le vacanze e molti di loro, ormai sempre più spesso, vi rimangono a vivere, si dovrebbe utilizzare tale vantaggio nel settore della moda. Ci sono numerosi stilisti ancora sconosciuti, così come molti artisti, che trovano la loro ispirazione nel Mare Nostrum. Questi professioni hanno solo bisogno di una piccola spinta dal loro” nido ” per fare qualcosa di grande. Forse anche il mio blog potrebbe essere una piattaforma per lanciare il loro lavoro in tutto il mondo. Ho sempre amato le persone che mirano in alto e che posseggono idee originali e creative e che sono capaci di mostrare quanto sia forte la loro personalità.
Gli artisti di cui parlo, non fanno come diversi altri: copiare / incollare idee provenienti da molte vetrine. No, non sono così,loro sono diverse e uniche, proprio per questo sto cercando di presentare queste persone attraverso il mio blog.
Eppure potrebbe sembrare che la moda e lo  stile di vita mediterraneo, sotto influene esterne, potrebbe perdere la sua originalità e quel suo senso di esotico?
– Dal mio punto di vista direi che lo stile di vita Mediterraneo sta cambiando. Le persone in Croazia, per esempio, non vedevano l’ora che l’azienda scandinava Ikea arrivasse a Zagabria, questo per comprare nuova
mobilia, diversa da quella precedente. Anche l’architettura sta cambiando sotto l’influenza del resto del continente. La moda neln Mediterraneo a volte diventa, diciamo così, noiosa, e di produzione di massa. Non c’è più tanta individualità e personalità. Questo anche  potrebbe essere uno dei motivi per cui ho deciso di lanciare il blog per urlare al mondo che c’è ancora una certa originalità e bellezza  nel Mediterraneo. Bisogna solo scoprire ed io qui voglio fare la mia parte.
– C’è dunque una mancanza di progetti nell’ area mediterranea per renderla quasi una grande regione?
– Sì, in effetti. Quando penso al Mediterraneo scopro sempre più che ci sono pochissimi progetti che considerano il Mediterraneo insieme come una grande regione. So checomnque si sono tenuti i Giochi del Mediterraneo,
ed altri piccoli e grandi progetti nella rete come ad esempio il vostro Mediterranews. Quanto alla moda in particolare c’è anche il Premio Moda Mediterraneo organizzato da Fashion Institute Mediterraneo a Marsiglia. E questo è tutto. Designers, modelli, artisti, giornalisti, blogger, imprenditori e tanti altri invece devono insieme partecipare nella creazione di uno stile di vita e dovrebbero cooperare maggiormente nel presentare il loro lavoro attraverso progetti comuni. Oggi con la digitalizzazione il mondo è piccolo, la vita è veloce e noi dobbiamo stare al passo con i tempi.

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close