EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

I grassi omega 3 possono contrastare l’artrite reumatoide

olio,I grassi omega 3 potrebbero avere un ruolo nell’evitare l’insorgenza dell’artrite reumatoide, una patologia infiammatoria che può avere conseguenze piuttosto gravi

Seguire un’alimentazione sana e assicurarsi l’assunzione di grassi omega 3 potrebbe essere utile per ridurre le possibilità di sviluppare l’artrite reumatoide. Arricchire l’alimentazione con i grassi buoni potrebbe rivelarsi utile per contrastare questa patologia infiammatoria.

Le ricerche scientifiche

Una ricerca svolta dai Centers for disease control and prevention ha sottolineato che i grassi omega 3 possono rivelarsi un aiuto prezioso per abbassare le possibilità di ammalarsi di artrite reumatoide. Lo studio, che ha coinvolto un gruppo di 77 pazienti alcuni dei quali erano considerati a rischio di sviluppare la patologia, si è sviluppato verificando i livelli di grassi omega 3 presenti ne sangue. I dati hanno dimostrato che fra coloro che erano predisposti all’artrite reumatoide le percentuali di grassi omega 3 erano inferiori rispetto al resto dei volontari. Lo studio ha permesso di concludere che i grassi essenziali Dha ed Epa possono intervenire nell’eliminazione della proteina che modula il sistema immunitario. Secondo i ricercatori è opportuno incrementare i consumi di grassi omega 3 per coloro che sono soggetti a sviluppare patologie infiammatorie, come l’artrite reumatoide. I grassi omega 3 si possono assumere attraverso il consumo di alcune tipologie di pesci, come l’azzurro ed il salmone, o l’assunzione di integratori di olio di pesce.

Le stesse conclusioni sono state raggiunte da un gruppo di ricerca iraniano effettuato su un gruppo di pazienti affetti da artrite reumatoide. I ricercatori hanno sottolineato che incrementare l’alimentazione con i grassi omega 3 possono ridurre lo stato infiammatorio, limitando gli effetti negativi causati dalla malattia.

L’artrite reumatoide e l’alimentazione

L’artrite reumatoide è una malattia infiammatoria che riguarda le articolazioni e si manifesta con rigidità, arrossamento e gonfiore. Le manifestazioni più gravi, non di rado, compaiono al mattino subito dopo il riposo notturno, quando i movimenti diventano piuttosto difficili e dolorosi.

Nei casi più acuti le articolazioni si deformano e possono creare uno stato di disabilità.

L’artrite reumatoide deve essere affrontata con specifiche cure farmacologiche, prescritte da un medico. Secondo alcune ricerche è possibile stabilire un legame fra la malattia e l’alimentazione seguita. I grassi omega 3 possono rivelarsi utili per contrastare l’infiammazione e i suoi sintomi. Invece, sarebbe opportuno limitare alcuni alimenti che possono favorire la patologia, come per esempio alcuni derivati della carne perché potrebbe far salire i livelli delle sostanze responsabili del processo infiammatorio. Un ulteriore aiuto potrebbe arrivare dalla vitamina D.

 

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION