Comunicati Stampa

La Sicilia sbanca la Guido Sieni Judo Cup 2016

Sassari_GSJC2016_SollaiSaiu_1
Sassari_GSJC2016_SollaiSaiu_1

Ottima prestazione dei judoka sardi. Primo posto negli esordienti B del sassarese Carlo Fusco del team di Stefano Urgeghe

SASSARI 14 novembre 2016 – La “Guido Sieni Judo Cup 2016” vola in Sicilia che, nella classifica a squadre, sale su tutti e tre i gradini del podio. Buona la prestazione dei ragazzi del Centro sportivo “Guido Sieni” di Sassari che conquistano una medaglia d’oro, due d’argento e quattro bronzi. Quasi quaranta tra società e rappresentative regionali che con i loro judoka si sono dati battaglia sui tre tatami allestiti nel campo centrale del PalaSerradimigni.

Gli atleti della rappresentativa siciliana organizzata da Corrado Bongiorno hanno conquistato tutti i primi posti nella categoria cadetti maschili e in uno di questi, nei 66 kg, hanno fatto loro anche i gradini più bassi. Negli esordienti B maschili, dei sette podi disponibili i siciliani ne hanno conquistati tre, e di questi, nei 40 e 55 kg, hanno preso anche le posizioni più basse. Due primi posti anche nelle esordienti B femminili nei 40 e 57 kg.

Alla manifestazione hanno partecipato due società da Sassari, tre da Nuoro, tre da Quartu Sant’Elena, quattro da Cagliari, due da Macomer quindi da Sorso, Ortueri, Olbia, Abbasanta, Silanus, Bosa, Isili, Dorgali, La Maddalena, Sedilo, Porto Torres, Alghero, Pirri, Monserrato, Iglesias, Assemini, Serrenti, una rappresentativa Sardegna, una rappresentativa dell’Umbria, della Lombardia, della Liguria, dal Lazio la “Banzai Cortina” e una folta rappresentativa dalla Sicilia.

Buone le prestazioni degli atleti sardi in gara e ai quali sono andati tutti i podi della categoria esordienti A maschili e femminili. Per i ragazzi nei 36 kg primo posto per Federico Canalis del Judo Club Torres, quindi Nicolò Becciu di Serrenti, e il terzo posto di Salvatore Boi del Centro sportivo Guido Sienicondiviso con Federico Silanos di Alghero. Nei 40 kg è salito sul gradino più alto del podio Lorenzo Melini di Quartu, nei 45 kg Serafino Lai di Macomer, nei 50 kg Fabio Onida di Macomer e nei 55 kg Francesco Paderi di Cagliari. Per le ragazze la prima piazza per Giuseppina Murru di Ortueri nei 36 kg, Michela Prasciolu di Cagliari nei 40 kg, Rachele Deiana di Olbia nei 44 kg. Nei 52 kg femminili il primo posto invece è andato alla Banzai Cortina di Roma.

Negli esordienti B maschili da segnalare l’ottimo primo posto del sassarese del Guido Sieni Carlo Fusco nei 60 kg che si è imposto su Davide De Berti (Lombardia) arrivato terzo all’internazionale di Bergamo ai primi di novembre. A questo risultato si aggiunge il secondo posto di Marco Battino del Centro sportivo Guido Sieni nei 50 kg conquistato dopo un avvincente combattimento con l’atleta della Okano Lombardia Alexandru Comerzan, già campione italiano negli esordienti B 40 kg nel 2015 e nei 45 kg a giugno scorso. Nei 66 kg la terza piazza è andata a Carlo Santoni del Guido Sieni e a Luca Macis di Cagliari. Nei 36 kg primo posto per Mattia Arzu di Bosa.

Nei 45 kg, invece, il primo posto è andato ad Alessio Casale della Banzai Roma, mentre Davide Bellu di Macomer secondo e Andrea Spano del Guido Sieni ha diviso la terza piazza con Francesco Marras di Bosa.

Nelle esordienti B femminili primo posto per Sara Meloni di Isili nei 48 kg, di Giulia Goddi di Nuoro nei 52 kg, di Bianca Padureanu di Alghero nei 63 kg, quindi nei +63 kg primo posto per Chiara Tarba della Banzai Roma e secondo posto per Chiara Taggiu di Nuoro.

Grande battaglia nella categoria cadetti sia maschile che femminile. Il dominio dei judoka siciliani si è fatto sentire. L’unico primo posto è quello di Ruben Mannazzu di Alghero negli 81 kg. Gara avvincente ma sfortunata per Mattia Saiu del “Guido Sieni” che sul tatami centrale dei 60 kg è arrivato secondo nello scontro diretto con il siciliano Filippo Cicciarella. Sempre nei 60 kg il terzo posto è andato a Mario Piu del Guido Sieni. Terzo posto anche per Lorenzo Piras del Guido Sieni nei +81 kg.

Nella categoria cadetti femminili primo posto per Sara Follesa di Serrenti nei 44 kg, quindi oro per Francesca Cara di Cagliari nei 52 kg. Un primo posto è andato anche alla Liguria nei 63 kg.

La seconda edizione della manifestazione organizzata dal Centro sportivo “Guido Sieni” va in archivio con un buon successo di partecipazione. Soddisfazione del maestro Stefano Urgeghe che in questi giorni ha speso una grande quantità di energie per organizzare l’evento. «L’evento – commenta Stefano Urgeghe – era organizzato per dare ai nostri giovani l’opportunità di crescere e incontrare avversari quotati, senza doversi spostare dalla Sardegna. Un’occasione cioè per offrire spettacolo e consentire ai nostri ragazzi di fare esperienza. L’idea di fondo è quella di provare a renderlo un grand prix, così da dare, a chi partecipa, l’occasione di accumulare punti per il ranking nazionale. Stiamo lavorando già per il prossimo anno, e pensiamo di portare anche qualche rappresentativa straniera.

«Un ringraziamento – conclude – va, oltre che alle istituzioni che ci hanno supportato, agli sponsor e a tutti i genitori dei nostri atleti che con noi si sono adoperati per la buona riuscita di questa edizione».

Le premiazioni, che hanno visto il sindaco di Sassari Nicola Sanna consegnare le medaglie ai giovani atleti, hanno chiuso la “Guido Sieni Judo Cuo 2016”.

Nelle tribune del PalaSerradimigni erano presenti anche il presidente del Comitato regionale Fijlkam Gavino Piredda, il responsabile provinciale del Coni Lucio Masia e il fondatore del trofeo internazionale “Guido Sieni” Franco Sieni.

La manifestazione ha ottenuto i patrocini del Comune di Sassari, della presidenza del Consiglio regionale, dell’assessorato allo Sport della Regione Sardegna, della Fijlkam e del Coni.

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close