EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Fumo, ecco perchè smettere

sigarette1l43-sigarette-fumo-parkinson-130906173856_bigIl fumo è sempre deleterio per la salute, anche se si tratta di un’abitudine sporadica

Fumare espone a numerosi e conclamati problemi di salute, come le malattie cardiovascolari, ipertensione arteriosa e vari tumori. Smettere di fumare permette di allungare le speranze di vita, di avere un aspetto più sano e giovane. Il fumoiì è sempre dannoso, anche quando è sporadico.

La ricerca scientifica

Fumare è sempre dannoso, anche quando si fa di rado. A dirlo è uno studio svolto presso il Ntional cancer institute su 290mila persone con un’età media fra i 59 e gli 82 anni. I ricercatori hanno evidenziato che il fumo fa innalzare le possibilità di morte prematura. L’indagine si è svolta analizzando la quantità di sigarette impiegate in 9 periodi, a partire da un’età inferiore ai 15 anni per arrivare ai 70. Gli altri parametri analizzati sono stati quelli relativi alla dieta seguita e allo stato di salute.

I dati, pubblicati sulla rivista scientifica Jama internal medicine, dimostra che fumare, in media, meno di 1 sigaretta al giorno fa incrementare del 64%, rispetto a chi non lo ha mai fatto, le possibilità di morire prematuramente.
Si è sottolineato che la patologia maggiormente diffusa fra coloro che hanno fumato è il cancro al polmone ma anche patologie respiratorie e cardiovascolari. Fra coloro che hanno fumato fra 1 e 10 sigarette al giorno, le percentuali di morte prematura, rispetto a chi non l’ha fatto, salgono dell’87%. Le possibilità di andare incontro ad un tumore al polmone fra chi ha fumato meno di 1 sigaretta al giorno è salito di 9 volte rispetto a chi non ha fumato. I ricercatori hanno sottolineato che chi ha fumato fra 1 e 10 sigarette al giorno, il rischio di morte prematura per malattie respiratorie sale di 1.5 volte, rispetto a chi non ha fumato.
L’indagine ha dimostrato che il vizio del fumo è sempre deleterio, anche quando è un’abitudine saltuaria.

Smettere di fumare

Smettere di fumare è una grande opportunità per migliorare il proprio stato di salute e vivere meglio. Abbandonare il tabagismo è un percorso che può essere affrontato da soli oppure col sostegno di personale medico.
Su tutto il territorio nazionale sono presenti dei centri antifumo gestiti dalle Asl. Inoltre, l’Istituto superiore di sanità mette a disposizione un numero verde, riportato anche sul sito internet dell’ente.
Si può abbandonare il vizio del fumo anche ricorrendo alla lettura di libri specifici che mirano a rafforzare la forza d volontà, indispensabile per superare la dipendenza dalla nicotina.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com