Salute

Igiene della bocca Attenti alle infiammazioni

denti,boccaUna corretta igiene orale può avere importanti effetti sulle infiammazioni e su alcune patologie a carico del cuore

Prendersi cura del cavo orale potrebbe avere delle ripercussioni anche sulle infiammazioni che riguardano altre parti del corpo. Esiste un nesso fra la placca e la salute dei denti e alcune patologie cardiache, come per esempio l’infarto.

L’igiene orale e le infiammazioni

Uno studio statunitense svolto presso la Florida Altantic university ha approfondito il rapporto fra igiene orale e infiammazioni. I ricercatori hanno diviso i partecipanti in due gruppi, uno dei quali ha impiegato per 60 giorni un dentifricio particolare, grazie al quale è possibile identificare i valori di placa. Tutti i partecipanti sono stati sottoposti a vari test, come la misurazione della proteina hs-CRP e la presenza di placca. I dati dimostrano che fra coloro che hanno usato il dentifricio specifico i livelli di placca erano inferiori così come i valori della proteina hs-CRP. Il dentifricio particolare è stato in grado di facilitare, maggiormente, l’eliminazione della placca con notevoli influssi positivi per la salute. Il dentifricio è stato pensato per eliminare il 49% di placca mentre per coloro che hanno impiegato un dentifricio classico la percentuale si è attestato al 24%.

L’indagine ha evidenziato che riducendo i valori di placca si può controllare lo stato infiammatorio generale e, nello specifico, alcune patologie cardiache come ictus e attacchi di cuore.

L’igiene della bocca

Una buona igiene orale è fondamentale per la salute dei denti e delle gengive perché consente di eliminare la placca ed evitare la formazione del tartaro che può creare infiammazioni. E’ importante lavare i denti, con cura, almeno tre volte al giorno, dopo i pasti principali. Lo spazzolino deve essere mosso sempre dalla gengiva verso l’esterno, con movimenti delicati. Lo spazzolamento dovrebbe durare circa cinque minuti e non trascurare la parte interna delle arcate. Prima di spazzolare è bene usare il filo interdentale che deve essere inserito, con delicatezza, fra dente e dente senza lesionare le gengive.

Per questioni di igiene ma anche per assicurarsi un risultato soddisfacente, lo spazzolino deve essere cambiato ogni tre mesi. E’ bene sceglierlo con manico ergonomico ed antiscivolo e con una testina in grado di pulire anche le aree più nascoste. Per completare l’igiene orale è consigliabile usare un collutorio senza alcol. L’igiene orale non può prescindere da una visita specialistica che dovrebbe avere luogo ogni sei mesi, così da poter individuare anche possibili lesioni o altri problemi.

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close