Comunicati Stampa

DOMENICA A CAGLIARI FESTA DELLA MAMMA E III GIORNATA DELLA BADANTE IN SARDEGNA

6Domenica 14 maggio nella splendida location del “Giardino sotto le mura” a Cagliari alle ore 15:00, si terrà, come da ormai consolidata tradizione, la manifestazione dedicata alla “Festa della Mamma e III Giornata della Lavoratrice Badante in Sardegna” dedicata a tutte le mamme del mondo e alle lavoratrici della vasta comunità proveniente dai paesi dell’Europa orientale che vive e lavora in Sardegna.

La manifestazione è promossa dall’Associazione Cittadini del Mondo Onlus, la Biblioteca russofona “Rodnoe Slovo”, il Centro di Lingua Russa e Cultura Slava, nell’ambito del progetto “Conoscere per sostenersi insieme”, con il sostegno della Fondazione di Sardegna e il patrocinio del Consolato onorario della Repubblica Belarus in Cagliari.

Ospite d’onore della manifestazione, la band bielorussa “Vuray” che regalerà al pubblico melodie, canti, ritmi e suoni provenienti da questo paese al centro dell’Europa, crocevia fra est e ovest del nostro continente che vanta lunghi e consolidati legami di amicizia e solidarietà con la Sardegna.

Si esibiranno Siarhei Douhushau, solista della Filarmonica di Stato di Minsk (voce, ghironda, ocarina, strumenti a fiato slavi), Ivan Artsimovich (chitarra), Anastasiya Papova (violino), Eryk Arlou (contrabbasso) Daniil Zaleski (percussioni). Gli artisti attraverso l’utilizzo di una serie di strumenti classici, popolari, medioevali, moderni trasformeranno le melodie della tradizione popolare in ritmi moderni senza perderne, però, le radici più genuine. La tournee del gruppo “Vuray”, rientra, inoltre, nel circuito “2017 Anno della Cultura Bielorussa in Sardegna” promosso da molteplici organizzazioni della nostra regione.

Il gruppo artistico proporrà, inoltre, momenti di gioco, balli di gruppo così da imparare, tutti insieme giocosamente, i passi di alcune delle danze tipiche dell’Europa orientale e canti di gruppo con le melodie più orecchiabili.

La seconda parte della festa vedrà protagonista, direttamente, la variegata comunità immigrata proveniente dai paesi a ex sovietici, in particolare, da Ucraina, Bielorussia, Russia, Moldova, Kirghizia e altre repubbliche, che vive e lavora in Sardegna: canti corali, esibizioni artistiche e musicali e tante altre sorprese, per festeggiare insieme e creare momenti di aggregazione e partecipazione attiva, così da valorizzare le radici e le tradizioni della comunità immigrata, creando nel contempo occasioni di interazione con la comunità locale, scambio e conoscenza reciproca.

Una occasione per festeggiare tutte le mamme, quelle che hanno la fortuna di avere i loro figli vicino e quelle che l’emigrazione in ricerca di un lavoro ha portato lontano dai propri cari, ma che con i loro prezioso lavoro si prendono cura dei nostri anziani e mantengono forti i legami con la propria famiglia e la sostengono con le loro rimesse.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close