EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Savona Un successo la Masterclass con Renata Scotto

 L’ Opera Giocosa di Savona ancora una volta ha fatto centro: il benemerito Ente musicale infatti aprirà questa sera la sue breve stagione estiva con il Concerto conclusivo della Masterclass di canto diretta dalla famosa cantante Renata Scotto.

È un onore per noi – dichiara il sindaco di Savona Ilaria Caprioglio – ospitare il soprano Renata Scotto, alla quale abbiamo conferito nel 2017 l’encomio solenne della Città di Savona.Mi auguro che questo possa essere il punto di partenza per sviluppare altri importanti progetti artistici”.

Questi i nomi degli allievi selezionati: Giovanni Maria Palmia, tenore (Italia, 1984 – Emilia Romagna), Yulia Merkudinova, soprano (Ucraina, 1989), Clarissa Costanzo, soprano (Italia, 1991, Campania), Anna Delfino, soprano (Italia, 1978, Liguria, Savona), Edera Murciano, soprano (Italia, 1992 , Campania), Marianna Mappa, soprano (Italia, 1990 , Puglia), Angela Schisano, mezzosoprano (Italia, 1992 , Campania), Michiko Kitamura Takeda, soprano (Giappone, 1984), Kyoung a Kim, soprano (Corea, 1983) eValeria Girardello, mezzosoprano (Italia, Veneto).

Nella splendida Fortezza del Priamar, l’ imponente e spettacolare complesso monumentale affacciato sul mare, domani sera alle ore 21 il Concerto conclusivo della Masterclass di canto diretta da Renata Scotto aprirà il cartellone. “La Masterclass- ci ha spiegato la Scotto- che si è svolta dal 22 al 28 giugno si completerà con questa esibizione pubblica a cui assisteranno anche attenti direttori di teatro italiani ed affermati e sensibilissimi professionisti del settore”. Un momento importante dunque per i giovani talenti che, seguendo le indicazioni della grande cantante lirica, potranno mettersi in evidenza su un palcoscenico di rilievo, accompagnati al pianoforte da Gianluca Ascheri.

Nel corso della serata saranno consegnati gli attestati di partecipazione a tutti gli iscritti e la borsa di studio offerta dal circolo “Amici della Lirica Renata Scotto” di Savona. La soprano savonese dalla carriera luminosa, che ha debuttato a soli 19 anni al Teatro Chiabrera, dopo essere stata consacrata nei teatri di tutto il mondo, realizza grazie alla Masterclass savonese il desiderio di formare una nuova generazioni di cantanti lirici e di contribuire, attraverso la creazione di un’Accademia, allo sviluppo culturale della propria amata città.

La creazione di una vera e propria Accademia di Canto diretta da Renata Scotto è diventata in questo modo il fiore all’occhiello dell’Opera Giocosa di Savona, che l’ha nominata consulente artistico e ha organizzato la Masterclass come primo atto di questo percorso.

Il programma estivo della Giocosa prevede poi tre serate dedicate all’ Operetta. Il 6 luglio ci sarà l’anteprima intitolata “Nonni e Nipoti”, una combinazione di biglietti scontati per le coppie legate da questo grado di parentela: andrà in scena “La vedova allegra” di Franz Lehar, un capolavoro di fantasia spumeggiante, che sarà proposto in esecuzione completa, quindi senza le riduzioni che frequentemente vengono apportate a un’opera dalla messinscena ricca e impegnativa. Lo spettacolo avrà inizio alle 21 e sarà replicato anche il 7 e l’ 8 luglio. L’allestimento, rispettoso della partitura musicale osservata con rigorosa cura filologica, è realizzato dall’Opera Giocosa in coproduzione con la Fondazione Teatro Coccia di Novara, la Fondazione Teatro Comunale Pavarotti di Modena e il Teatro Rendano di Cosenza.

Lo spettacolo, che ha debuttato a Novara nel gennaio 2018, a novembre andrà in tournée a Cosenza. Con la direzione d’orchestra del Maestro Giovanni Di Stefano, la regia di Andrea Merli e Renato Bonajuto, le scene i costumi di Artemio Cabassi.

La vedova allegra sarà interpretata da questi giovani e validissimi cantanti: Enrico Marabelli (Conte Danilo), Emanuela Bisceglie (Hanna Glawari, la vedova), provenienti dall’Accademia della Scala, Francesco Castoro (Camille), Giuseppe De Luca (Visconte Cascada). Con loro artisti già affermati come Armando Ariostini (Barone Zeta), Linda Campanella (Valencienne), Max René Cosotti (Nejegus). Sarà in scena anche, partecipazione straordinaria, la soprano Daniela Mazzucato, indimenticabile interprete di Valencienne, che sarà protagonista di un cameo nella scena della festa.

Il comparto vocale sarà arricchito dalla presenza del Coro San Gregorio Magno diretto dal Maestro Mauro Rolfi. Ad accompagnare gli artisti sarà l’Orchestra Talenti Musicali di Torino, che raccoglie i migliori diplomati del Conservatorio del Piemonte ed è stata più volte ospite di prestigiose manifestazioni, fra cui il Festival di Spoleto.

La Stagione estiva della Giocosa si chiuderà il 28 luglio (sempre alle ore 21) con la prima assoluta del concerto “That’s amore”, dedicato ai più celebri duetti d’amore: da Mozart a Buscaglione, dal repertorio di Liza Minnelli e Frank Sinatra fino ai musical più famosi, giungendo a Fabrizio De André e Leonard Cohen. Ne saranno interpreti l’Ensemble Dodecacellos con le voci soliste di due dei più validi ed affermati cantanti lirici italiani: Matteo Peirone (basso) e Linda Campanella (soprano).

CLAUDIO ALMANZI

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com