EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Domenica 25 al SEARCH ore 16.30 contro la violenza

Cagliari. Venerdì mattina alle ore 10.30, alla MEM (via Mameli, 164) si è svolta la conferenza stampa di presentazione dell’evento in programma domenica 25 novembre dalle ore 16.30 alle ore 19.30 al SEARCH (sottopiano del Municipio, ingresso dal Largo Carlo Felice).

Alla conferenza stampa ha partecipato l’assessore comunale alle Pari opportunità Marzia Cilloccu.

<Anche quest’anno il Festival Letterario San Bartolomeo, giunto alla 13^ edizione _dice Vincenzo Di Dino, presidente A.R.K.A. Eventi Culturali_ aderisce al nutrito programma del cartellone comunale “Viva la Libertà. Cagliari contro la violenza”. La sessione speciale del Festival conterrà vari momenti culturali, perché solo con la cultura si potrà battere la violenza e in particolare la violenza di genere.

Un dibattito con vari ospiti, letture a tema, riduzioni e frammenti teatrali che faranno riflettere sulla problematica della violenza e su come combatterla efficacemente, partendo dalla Cultura>.

L’Assessora comunale Cilloccu, che ha portato anche i saluti della Presidente della Commissione Pari Opportunità Rosanna Mura, si è soffermata sull’importanza del cartellone comunale (dal 25 ottobre al 27 novembre) e sul fatto che il Comune ha messo a disposizione gratuitamente gli spazi per gli eventi. <La maggiore durata temporale delle manifestazioni previste nel cartellone _ha aggiunto Marzia Cilloccu_ sottolinea l’impegno dell’Amministrazione comunale nella sensibilizzazione contro la violenza e contro le discriminazioni>.

Alla conferenza stampa sono intervenuti anche:

Francesco Pandolfi che presenterà domenica il libro “Uscire dalla violenza si può!” e mostrerà ai presenti degli esempi pratici di come ci si può difendere dalle aggressioni fisiche;

l’avvocata Carla Cuccu che ha annunciato il suo intervento sulla violenza psicologica e verbale quale ipotesi di reato;

la scrittrice e operatrice sanitaria a Monza, Rossella Mura, autrice del libro “Vietato sognare” che racconta e testimonia alcuni fatti e situazioni accaduti alle persone che hanno chiesto l’intervento sanitario e che sarà prossima ospite del Festival Letterario San Bartolomeo (non sarà presente domenica per precedenti impegni);

l’attivista politica Barbara Lorettu che ha spronato le donne ricordando le battaglie effettuate dalla sua generazione come emancipazione purtroppo non durature nella conquista della parità di genere;

Rita Russu, scrittrice da sempre impegnata per il Festival Letterario San Bartolomeo;

l’editore Cristian Mameli e la laureanda Sara Scano che hanno realizzato un toccante video che verrà proiettato all’apertura dei lavori di domenica pomeriggio.

Al dibattito di domenica parteciperanno come relatori, o con interventi programmati e comunicazioni anche Anna Maria Busia avvocata e politico estensore della legge sui crimini domestici,

Grazia Maria De Matteis garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza, Maria Grazia Fois assessore alle politiche sociali del Comune di Quartucciu,

Tiziana Mori responsabile ufficio comunicazione e fundraising Rosa Roja Onlus,

Cinzia Collu del circolo tematico Spinelli di Quartu,

il medico e biologo Luciano Congiu che parlerà di una particolare forma di violenza, le mutilazioni genitali femminili,

Patrizia Cadau della Commissione Pari opportunità del Comune di Oristano,

Angelo Cremone, attivista di Sardegna Pulita, impegnato da anni contro la violenza scaturente dalla guerra e da chi la alimenta e contro le violazioni dei diritti umani, comprese quelle per decreto,

Samuele Mereu, attivista nel sociale sulla violenza proveniente dal degrado nei quartieri cosiddetti “periferici”,

Angelo Pili dell’Associazione Aloe Felice.

Alla serata interverranno anche il gruppo teatrale Is Amigas, Teo Spigno Pittaluga e Silvia Serafi, Riccardo Montanaro, Matteo Scarano, Roberto Usai, che contribuiranno a una lettura del tema della violenza usando diversi mezzi di espressione, particolarmente graditi al pubblico.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION