EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Coperture per piscine: caratteristiche e tipi di coperture presenti in commercio

Tra le domande che rischiano di affliggere chi possiede una piscina vi è certamente il quesito riguardante le coperture per piscine. La piscina in casa rappresenta sicuramente un costo non indifferente, ecco perché si tende a volerla gestire e manutenere al meglio, sia per una questione di funzionamento, sia per l’aspetto legato ai costi e all’eventuale risparmio connesso ad una gestione oculata della piscina.

In termini di risparmio, va detto che il fattore “coperture” è fondamentale, poiché una buona copertura della piscina si traduce in innumerevoli vantaggi. In questo articolo andremo a spiegare ogni aspetto vantaggioso legato alle coperture per piscine, partendo dal concetto che la copertura per la propria piscina non è un accessorio trascurabile. Vediamo perché.

Le coperture per piscine: invernale, estiva o entrambe?

Le coperture per piscine sono concepite per un uso stagionale, quindi esistono sia le coperture adatte per il periodo estivo, sia le coperture invernali. Vediamo le caratteristiche e le funzioni di ciascuna.

Le coperture estive per piscine

Partiamo spiegando un semplice concetto: l’acqua della piscina è soggetta a continue variazioni termiche, escursioni e fenomeni di evaporazione, ovvero di dispersione di calore.

Nelle piscine esterne, l’escursione termica notturna può causare una perdita importante del calore che si accumula durante il giorno, che si traduce nell’abbassamento della temperatura dell’acqua.

Per potersi assicurare un utilizzo più prolungato della propria piscina, specialmente nei mesi di transizione da una stagione all’altra, occorre dotare la propria piscina di una copertura isotermica le cui caratteristiche offrono molteplici vantaggi. É inutile fare un investimento consistente per acquistare una piscina senza un’adeguata copertura che ne assicuri un uso più assiduo.

La copertura estiva offre tanti vantaggi quali: un maggiore risparmio energetico, un minor consumo di prodotti chimici disinfettanti, riduzione dell’evaporazione, minori costi di gestione e di pulizia, minori rabbocchi.

Le coperture invernali per piscine

Le coperture invernali per piscine sono indispensabili per mantenere un buon livello di pulizia della piscina, dell’acqua e delle varie superfici. Trascurare questo aspetto e lasciare la piscina scoperta e, quindi, soggetta a sporcizia, accumulo di detriti, insetti e gelate non rientra nel concetto di buona gestione. Lasciare la piscina scoperta quando inutilizzata, ovvero in inverno, si traduce in significativi costi per la pulizia e la sostituzione dell’acqua nel momento in cui si va a riutilizzare.

La copertura invernale per la piscina deve quindi essere scelta in base alle esigenze e alle caratteristiche specifiche.

Tra le coperture per piscine maggiormente commercializzate troviamo i seguenti modelli.

Copertura a tapparella

La copertura a tapparella è una copertura galleggiante a motore, molto elegante e tra i modelli più costosi. Il motore, il suo alloggio e il rullo vengono nascosti in un vano interrato, per una resa estetica davvero esclusiva. La copertura a tapparella si può installare su piscine già esistenti, sono solitamente realizzate in PVC a schiuma, per una maggiore tenuta nel tempo.

Copertura telescopica

Una delle funzioni più importanti della copertura telescopiche per piscine riguarda la sicurezza, poiché la sua presenza salvaguarda l’incolumità di bambini ed animali, garantendo allo stesso tempo un buon livello di pulizia dell’acqua. Si tratta della soluzione ideale per proteggere gli spazi con una copertura personalizzata, pensata per essere aperta in qualsivoglia momento.

Copertura isotermica con bolle

La copertura per piscine a bolle d’aria sono soluzioni piuttosto economiche, particolarmente leggere, con doppi fogli di polietilene caratterizzati da spessori e grammature variabili e molto funzionali dal punto di vista termico.

Copertura standard

Questa copertura è realizzata per offrire il massimo in termini di eliminazione di alghe e funghi. La sua struttura opaca blocca la formazione dei microrganismi, mentre i meccanismi di ancoraggio impediscono il passaggio di detriti e di sporcizia, preservando le superfici della piscina.

Tra i vantaggi di questa tipologia di copertura vi è la sua semplicità di montaggio, la poca manutenzione richiesta e l’alto livello di impermeabilità e resistenza.

Copertura di sicurezza

L’applicazione di questa copertura di sicurezza è prevista sia per piscine esistenti che per vasche di nuova costruzione. Il posizionamento del vano che ospiterà il rullo di avvolgimento può essere scelto a seconda delle esigenze specifiche. L’elevata resistenza permette a questa copertura di rimanere tesa anche se, sulla sua superficie, vi camminassero bambini (fino a 5 anni) e piccoli animali domestici. Il movimento di apertura e chiusura è motorizzato (con motore idraulico) e non richiede, quindi, l’utilizzo di corrente a bordo piscina. Il telo è solitamente realizzato in PVC rinforzato, con entrambi i lati rinforzati.

Questa copertura assicura ottimi standard di sicurezza contro accidentali cadute di bambini e animali domestici.

Copertura 4 stagioni

Questo tipo di copertura si utilizza tutto l’anno, il sistema di movimento è semiautomatico e molto pratico. La copertura svolge inoltre una funzione di sicurezza, può essere arrotolata su se stessa mediante l’ausilio di una manopola azionabile manualmente, o motorizzata e connessa ad uno dei lati della barra di testata. Costruita generalmente in PVC armato e flessibile, la copertura viene sostenuta da barre di alluminio che vanno da bordo a bordo.

Conclusioni

Il 2018 sembra essere stato un anno davvero infausto sul fronte delle morti in piscina. Bambini e adolescenti sono tra le principali vittime. Ma, al contrario di quel che si può pensare, avere una piscina non significa mettere gli altri in pericolo di vita.

Per quanto casuale, il verificarsi di incidenti in piscina può essere connesso ad uno o più fattori concomitanti riconducibili a questioni sia tecniche che fisiche. Per limitare i possibili incidenti, occorre commissionare la propria piscina a ditte specializzate che operano nel pieno delle direttive tecniche e amministrative che disciplinano il settore. Se costruite a norma, affidabili e dotate della giusta copertura di sicurezza, le piscine svolgono la loro funzione senza creare pericoli.

About the author

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com