EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Fondazione Mohammed VI: attività positiva. Soddisfazione principessa Lalla Hasnaa

La Principessa Lalla Hasnaa, presidente della Fondazione Mohammed VI per la Protezione dell’Ambiente, ha presieduto, giovedì a Rabat, il Consiglio di Amministrazione della Fondazione. All’inizio della riunione Lalla Hasnaa si è rallegrata per il lavoro compiuto e per i risultati tangibili raggiunti dalla creazione della Fondazione nel giugno 2001. Dopo aver esaminato il bilancio 2017 e le prospettive future, il Consiglio d’Amministrazione ha approvato i conti delle attività nel 2017. L’impegno concreto della Principessa Lalla Hasnaa a favore dell’ambiente e dell’educazione allo sviluppo sostenibile, e la sua forte influenza sulla qualità e lo svolgimento delle realizzazioni, rappresentano vantaggi considerevoli e rispecchiano soprattutto il posizionamento attuale della Fondazione in Marocco e nel mondo. Il CA si è rallegrato per la nomina di Sua Altezza Reale, come Ambasciatore di Buona Volontà dalla “Commissione Clima del bacino del Congo” e del “Fondo Blu” per il bacino del Congo, che è stata istituita da dodici paesi di questa regione il 9 marzo 2017 a Oyo in Repubblica del Congo. La leader marocchina nella lotta per il rispetto dell’ambiente ha rappresentato il Marocco e la sua Fondazione in molti eventi internazionali e vi ha pronunciato discorsi d’apertura: World Environment Education Congress (WEEC) nel settembre 2017 a Vancouver in Canada ed in Women’s Forum di Toronto, nel maggio 2018, ed era protagonista a Milano Expo 2015. Ultimamente ha ricevuto a Tokyo, il prestigio Premio internazionale dalla Fondazione GOI Peace che si assegna ogni anno per premiare una personalità per la sua attività o l’influenza nello sviluppo di un mondo sostenibile e pacifico. Il programma “Spiagge Pulite”, che conosce la sua 18a stagione, preparato con il Ministero dell’Interno ed in particolare la Direzione Generale delle Collettività Locali. Si è tradotto con strumenti di gestione, della formazione, e quest’anno, è stato rafforzato mediante la circolare del Ministero dell’Interno relativa alla gestione delle spiagge. Una grande campagna di sensibilizzazione è stata lanciata durante l’estate 2018. Nel 2017, il programma Eco-scuole è stato allargato al prescolastico, con la generalizzazione dell’insegnamento in prescolastico che Sua Maestà il Re Mohammed VI ha appena lanciato nel luglio 2018. Quanto al programma Aria-Clima, si è interessato quest’anno ai territori, con Marrakech come città pilota, dove un bilancio carbonio e l’introduzione della mobilità elettrica, una prima in Marocco, sono in corso. La Fondazione gestisce quasi venti programmi in sei settori d’intervento: l’educazione ambientale, il litorale, l’aria ed il clima, il turismo sostenibile, la salvaguardia e lo sviluppo del palmeto di Marrakech ed i parchi e giardini storici.

About the author

Yassine Belkassem, marocchino italiano, già pubblicista con www.stranieriinitalia.it, e Almaghrebiya, attualmente collabora con NotizieGeoplotiche.nete Ajialpress.com testata marocchina. Per Mediterranews cura aggiornamenti dal Marocco e non solo

Related

JOIN THE DISCUSSION