Società

Quattro talenti il 4 dicembre al Garibaldi di Lucera

LUCERA – Il penultimo evento di Musicalis Daunia 2018, fissato per martedì 4 dicembre, vedrà esibirsi sul palco del Teatro Garibaldi di Lucera quattro musicisti di enorme talento e dalle brillanti carriere internazionali.

Sono il pianista Leonardo Pierdomenico, il violinista Ferdinando Trematore, il violista Rocco De Massis e il violoncellista Francesco Mastromatteo.

Proporranno brani eleganti e di grande immediatezza, due capolavori per pianoforte ed archi: il Quartetto KV478 di Mozart e il Quartetto op.25 di Brahms. Il pubblico di Capitanata potrà godere di un programma che esalta la forma musicale e l’espressività mozartiane e brahmsiane, nonché lo slancio virtuosistico della scrittura compositiva.

«Siamo oltremodo orgogliosi di poter far ascoltare in un solo concerto grandissimi artisti, tra i migliori della loro generazione a livello internazionale, che si esibiscono abitualmente nei teatri e festival più prestigiosi», afferma Elvira Calabria, presidentessa dell’associazione Paisiello di Lucera.

Leonardo Pierdomenico è vincitore del “Raymond E. Buck” Jury Discretionary Award al prestigioso concorso pianistico internazionale “Van Cliburn” 2017. A soli 18 anni ha conquistato la 28esima edizione del “Premio Venezia” al teatro “La Fenice”, risultando il miglior pianista diplomato dei conservatori italiani. Si esibisce al fianco di orchestre del calibro della Fort Worth Symphony, della Wuhan Philarmonic Orchestra, dell’Orchestre “Royal De Chambre de Wallonie” , dell’Orchestra sinfonica del Teatro La Fenice e de La Verdi di Milano e di direttori quali Nicholas Mcgegan, Paul Meyer e Diego Matheuz tra gli altri.

Ferdinando Trematore si è perfezionato con Boris Belkin presso il Conservatorium di Maastricht e ha appena debuttato negli Stati Uniti. Suona da solista con numerose orchestre, in Italia e all’estero. Nel 2018 è stato in tournée con l’Orchestra Regionale Toscana, sotto la direzione di Alessandro Cadario. Suona un Antonio Guadagnini gentilmente offerto dalla Fondazione ProCanale di Milano.

Rocco De Massis, già prima viola al Teatro San Carlo di Napoli e con I Solisti Aquilani, ha suonato per vari anni con il Quartetto Santa Cecilia vincendo il Concorso Internazionale per Quartetto d’Archi a Cremona. È titolare della cattedra di viola presso il Conservatorio di Foggia.

Francesco Mastromatteo, affermato violoncellista, si è esibito come solista con prestigiose orchestre italiane e straniere e svolge un’intensa attività cameristica, collaborando anche in formazione di duo con vari pianisti di fama internazionale. È direttore artistico di Musicalis Daunia e di “Classical Music for the World” di Austin, negli Stati Uniti.

L’evento avrà inizio alle 20.30 e sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook Amicidellamusicapaisiello .

Musicalis Daunia è un progetto della trentacinquesima stagione concertistica, intitolata “Suono: nessuno e centomila”, organizzata dall’associazione Amici della Musica di Lucera e da L’Opera Bvs di Foggia.

È realizzata con il contributo della Regione Puglia – “Patto per la Puglia 2014-2020 – Area di intervento IV – Turismo, cultura e valorizzazione delle risorse naturali”, il sostegno della Fondazione Musicalia della Fondazione dei Monti Uniti di Foggia e delle attività imprenditoriali del territorio attente alle iniziative musicali di qualità quali Nonsoloaudio e Fabbrini.

Per informazioni si possono contattare i numeri: 0881-708013 e 348-6502230 o l’indirizzo email info@musicalisdaunia.com.

Programma 4 dicembre 2018

W.A. Mozart

Quartetto KV478 per pianoforte e archi

J. Brahms

Quartetto op.25 per pianoforte e archi


Leonardo Pierdomenico, pianoforte

Vincitore del “Raymond E. Buck” Jury Discretionary Award al prestigioso concorso pianistico internazionale “Van Cliburn” 2017, Leonardo Pierdomenico si distingue giovanissimo conquistando la 28esima edizione del “Premio Venezia” al teatro “La Fenice” a soli 18 anni, risultando il miglior pianista diplomato dei conservatori italiani.

Si esibisce al fianco di orchestre del calibro della Fort Worth Symphony, della Wuhan Philarmonic Orchestra, dell’Orchestre “Royal De Chambre de Wallonie” , dell’Orchestra sinfonica del Teatro La Fenice e de La Verdi di Milano e di direttori quali Nicholas Mcgegan, Paul Meyer e Diego Matheuz tra gli altri. L’attività solistica lo porta ad esibirsi nei più importanti festival nazionali ed internazionali in Francia, Belgio, Inghilterra, Germania, Stati Uniti e Cina; in queste occasioni sue registrazioni sono state trasmesse da emittenti web come la prestigiosa Medici.tv e radiotelevisive come RTBF, Rai 3, Rai radio 3, Radio France, KUSC California. Il suo disco di debutto dedicato a F. Liszt, uscito nel 2018 ed edito da Piano Classics, gli sono già valsi una Editor’s Choice della prestigiosa rivista Gramophone e una nomination come miglior disco dell’anno da parte della “Deutsche Schallplattenkritik”.

Nel 2017 conclude il master di perfezionamento pianistico dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma nella classe del M° Benedetto Lupo, ottenendo il massimo dei voti e la lode. Attualmente continua il perfezionamento con il M° Lupo e frequenta il biennio specialistico di pianoforte al conservatorio “U. Giordano” di Foggia sotto la guida del M° Alessandro Deljavan.

Ferdinando Trematore, violino

Nato nel 1994, inizia lo studio del violino all’età di cinque anni con il padre. Nel 2010, consegue il diploma presso il Conservatorio di Musica di Foggia, sotto la guida di Marco Fiorentini. Attualmente si perfeziona con Boris Belkin presso il Conservatorium di Maastricht. Suona da solista con numerose orchestre, in Italia e all’estero. Nel 2016 prende parte ad una tournée europea con la Tzigane di Ravel, sotto la direzione di Bas Wiegers, accompagnato dalla B.A.M. Symphony Orchestra. Nel 2018 esegue il concerto di Mendelssohn in tournée con l’Orchestra Regionale Toscana, sotto la direzione di Alessandro Cadario. Partecipa a concorsi nazionali ed internazionali, come il 24° Concorso Internazionale “Valentino Bucchi” a Roma, il 30° Concorso Internazionale “Michelangelo Abbado” a Milano. Suona un Antonio Guadagnini gentilmente offerto dalla Fondazione ProCanale di Milano.

Rocco De Massis, viola

Diplomato con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Musica “A. Casella” de L’Aquila perfezionandosi con il M° Reiner Schmidt presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e con il M° Piero Farulli presso l’Accademia Chigiana di Siena. Già prima viola al Teatro San Carlo di Napoli e con I Solisti Aquilani, ha suonato per vari anni con il Quartetto Santa Cecilia vincendo il Concorso Internazionale per Quartetto d’Archi a Cremona. Ha vinto il Concorso Nazionale per l’insegnamento nei Conservatori di Musica ed è titolare della cattedra di viola presso il Conservatorio di Foggia.

Francesco Mastromatteo, violoncello

Definito dal Dallas Morning News “virtuosic and passionate musician”, è docente di Musica da Camera presso il Conservatorio “U. Giordano” di Foggia, sede di Rodi Garganico, e direttore artistico degli Amici della Musica “G. Paisiello” di Lucera (Fg) e di “Classical Music for the World” di Austin. Svolge attività concertistica in Europa e USA, esibendosi in svariate formazioni da camera dal duo al quintetto e come solista con Meadows Symphony, Round Rock Symphony, Starlight Symphony, CMFW Chamber Orchestra. Violoncellista del “Duo Mastromatteo”, ha conseguito il Doctorate of Musical Arts presso la University of Texas at Austin, e il Master of Music presso la Southern Methodist University di Dallas. Tiene recitals, lectures e master class come solista e camerista per istituzioni quali University of Nevada Las Vegas, Oklaoma City University, Southern Methodist University, Keene State University – New Hampshire.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close