EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Pesca: firmato accordo tra UE e Marocco

Il Marocco e l’Unione europea (UE) hanno firmato, lunedì 14 gennaio 2019 a Bruxelles, l’accordo sulla pesca. Questo testo è stato firmato dalla parte marocchina Fouad Yazough, ambasciatore Direttore generale delle relazioni bilaterali al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, e dalla parte europea l’ambasciatore della Romania Odobescu Luminița Teodora, in nome della presidenza rumena dell’UE ed Aguiar Machado Joao, Direttore generale della direzione degli Affari Marittimi della Commissione europea, in presenza di Zakia Drouich, segretario generale del dipartimento marocchino della pesca marittima. L’accordo, che viene a rafforzare il partenariato strategico tra il Regno marocchino e l’UE, ha avuto già l’avallo del comitato dei rappresentanti permanenti dell’UE (COREPER) e del Consiglio dell’Unione europea. Le commissioni competenti del Parlamento europeo sono fovorevoli. D’altra parte, le modifiche portate all’accordo d’associazione Ue saranno votate in seduta plenaria mercoledì 16 gennaio 2019, secondo l’ordine del giorno del Parlamento europeo diffuso sul suo sito Internet. Da ricordare che questo nuovo accordo sulla pesca copre la zona di pesca che si estende dal Capo Spartel nel nord del Marocco fino al Capo Bianco nel sud del Regno marocchino. Altra innovazione dell’accordo: l’aumento della contropartita finanziaria che passerà da una media annuale di 40 milioni di euro a 52,2 milioni (+30%). L’accordo comprende anche disposizioni che mirano ad ottimizzare i benefici ed i vantaggi per le popolazioni locali delle zone interessate. D’altra parte, in un obiettivo di preservazione le risorse alieutiche e la tutela dell’ambiente del mare, son ben integrate esigenze tecniche in questa accordo.

About the author

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related

JOIN THE DISCUSSION