EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

La vellutata di finocchi vegetariana e deliziosa

La vellutata di finocchi è un primo vegetariano. La ricetta semplice della vellutata di finocchi si prepara con pochi ingredienti ed è veramente deliziosa.

La vellutata di finocchi è un piatto salutare

I finocchi sono digeribili, leggeri e di stagione. Contengono minerali come il calcio, ferro ed il potassio e vitamine come la C,quelle del gruppo B e la A. Hanno buone quantità di acqua e di fibre e pochissimi grassi. Sono piuttosto sazianti e cotti svolgono un lieve effetto lassativo.

Sono indicati anche per chi segue un regime ipocalorico perché sviluppano soltanto 30 calorie ogni 100 grammi.

Inoltre, aiutano a ridurre l’assorbimento di grassi e zuccheri a livello intestinale e sono disintossicanti. Profumati e croccanti, sono ortaggi drenanti ed utili per contrastare le difficoltà digestive.

I finocchi si possono gustare sia crudi oppure cotti in tantissime ricette. Fritti, semplicemente lessati, gratinati oppure per condire il riso e la pasta.

I semi di finocchio vengono utilizzati da secoli dalla medicina popolare per favorire la digestione e contrastare il meteorismo.

La velluta di finocchi, la ricetta

Vediamo adesso come cucinare la nostra vellutata di finocchi.

Ingredienti:

4 finocchi medi

olio extra vergine d’oliva

2 cucchiai di panna fresca

sale

1 costa di sedano

1 rametto di prezzemolo fresco

Mondiamo i finocchi, eliminando le foglie più esterne e parte del torsolo. Laviamoli bene e facciamo sgocciolare. In mezza pentola d’acqua mettiamo una costa di sedano ed i finocchi tagliati a metà. Facciamo bollire per circa 15 minuti.

Quando sono morbidi scoliamoli e aspettiamo che si freddino. Nel boccole del frullatore mettiamo i finocchi ed il sedano tagliati grossolanamente e mezzo bicchiere di brodo. Frulliamo fino a che il composto sia privo di grumi. Trasferiamo tutto in un pentolino e mettiamo sul gas a fiamma bassa; correggiamo di sale. Appena si scalda spegniamo, aggiungiamo la panna e mescoliamo.

Condiamo con un filo d’olio, del prezzemolo tritato e serviamo.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com