EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Sharjah ospite d’onore al Salone del Libro di Torino 2019

Capitale culturale degli Emirati Arabi Uniti, la città ricca di storia presenterà a Torino 57 titoli arabi inediti tradotti dall’arabo in italiano, per promuovere la bellezza della conoscenza e lo scambio tra culture

Nominata dall’UNESCO Capitale Mondiale del libro 2019, Sharjah terza città più importante degli Emirati Arabi Uniti, che ospita tra l’altro il più grande evento letterario del mondo arabo, il Sharjah International Book Fair, sarà ospite d’onore alla 32° edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino in programma dal 9 al 13 maggio. È qui che verranno presentati 57 titoli in lingua araba tradotti per il Salone in italiano per promuovere la bellezza della conoscenza e lo scambio tra culture anche nel nostro Paese. L’appuntamento con il Salone del Libro sarà preceduto da un’importantissima anteprima venerdì 3 maggio: a Palazzo Madama verrà presentato il libro “Memorie di un emiro illuminato” direttamente da Sua Altezza Sheikh Dr.Sultan bin Muhammad Al Qasimi.

Uomo di profondissima cultura e grande carisma, lo Sceicco Al Qasimi ha trasformato Sharjah in un centro culturale moderno e brillante, il faro intellettuale degli Emirati Arabi. «La cultura non costa molto, e spendere in essa è un investimento a lungo termine per le menti dei nostri figli e per preparare le generazioni future a solide basi di civilizzazione, cultura e scienza», afferma nel suo libro.

Terzo emirato dopo Abu Dhabi e Dubai, con il quale confina, Sharjah negli Emirati Arabi è un gioiello ricco di storia incastonato lungo la costa che si affaccia sul Golfo Arabico a Ovest e sul Golfo dell’Oman a Est.

Incoronata nel 1998 capitale culturale dei Paesi Arabi, Sharjah è un riferimento imprescindibile per artisti, scrittori e intellettuali del mondo arabo.

Dalle lunghe spiagge dorate alle alte dune del deserto, con le sue atmosfere da mille e una notte, l’emirato di Sharjah si distingue per essere un crocevia culturale, un luogo dove arte, scienza e storia dialogano sotto la guida illuminata di Sua Altezza Sheikh Dr.Sultan bin Muhammad Al Qasimi, membro del Consiglio Supremo degli Emirati Arabi Uniti ed Emiro di Sharjah.

Durante il Salone Internazionale del Libro di Torino, diversi saranno gli incontri e gli appuntamenti per scoprire la cultura e l’industria editoriale di Sharjah, per approfondire il ruolo delle donne nel panorama letterario – con le scrittrici Sahla Ghabish, Sheikha al-Muthairi e Valeria Parrella in dialogo con Lucia Sorbera -, o ancora per parlare della tradizione poetica araba con lo scrittore Sultan al Ameemi e la poetessa Khulood Almualla. Una polifonia di voci, tra cui spiccano anche i nomi di: Habib Yousef Adallah Al Sayegh, Presidente della “Union of the Emirates Writers and Authors”, Nasser Al Dhaheri, giornalista del “Al-Ittihad Newspaper”, lo storico Dr. Hamad bin Saray, vincitore nel 2012 del “Best Emirati Book” al Sharjah Book Fair, infine il regista e attore Dr. Habib Ghaloom.

Presso lo stand di Sharjah al Salone Internazionale del Libro di Torino sarà inoltre possibile vivere una vera e propria esperienza immersiva nella cultura e nelle consuetudini locali grazie alla presenza di artigiani e musicisti e di gustare i cibi tradizionali degli Emirati Arabi Uniti.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION