EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Arte Liguria Torchio e Pennello ad Albenga cerca aiuti

Hanno ottenuto grande successo di pubblico e di critica, le due belle mostre dedicate all’ associazione “Torchio e Pennello” che si sono tenute durante il lungo ponte delle vacanze pasquali. Gli appassionati d’arte del comprensorio albenganese hanno potuto ammirare le due collettive dedicate all’ Associazione, guidata da Manuela Ferrando.

Una prima mostra dal titolo: “L’arte per l’arte” era allestita presso la sede dell’Associazione artistica Torchio e Pennello, al piano terra del museo Navale Romano, mentre l’altra collettiva era invece ospitata presso la Galleria Punto Arte di Paola Maestri.

La prima collettiva offriva l’opportunità ai visitatori di ammirare circa 50 opere tra dipinti, disegni, modelli, ceramiche ed un elegante modello navale della “Superbe”. Presenti opere di vari artisti quali il famoso e compianto stilista Chino Bert (grande amico del sodalizio ingauno), Giuliano Ottaviani (artista internazionale), Maria Teresa Tissone (nota artista di Noli), Colonello Glauco (esperto modellista), Giuseppe Ferrando, Manuela Ferrando, Antonia Mariani e Maria Zaffiri, L‘ esposizione è stata patrocinata dal Comune di Albenga ed aveva lo scopo di raccogliere fondi a favore dell’associazione “Torchio e Pennello” in quanto l’ associazione, come molte altre nel nostro comprensorio, sta attraversando un momento di difficoltà. Proprio per questo la Ferrando ha inviato una lettera al Comune di Albenga per ottenere un contributo a sostegno del sodalizio. “L’ associazione- si legge nella lettera- svolge la propria attività a partire dal 7 febbraio 2007. Da allora ad oggi hanno frequentato i nostri corsi 465 allievi. Attualmente la nostra associazione conta cento iscritti. Siamo impegnati, oltre che in attività artistiche, in iniziative sociali, in attività a favore degli asili e delle scuole di ogni grado, attività che sono del tutto gratuite. In passato siamo sempre riusciti a provvedere autonomamente alla nostra attività e non abbiamo mai dovuto chiedere contributi”. Ma oggi la situazione è cambiata, anche a causa della crisi ed il sodalizio si trova in difficoltà dovute al calo del numero degli allievi ed alla notevole incidenza delle spese per luce, acqua, rifiuti, telefono, assicurazione ed imposte varie. “Per cui – conclude la lettera- abbiamo deciso di chiedere un aiuto per superare questo periodo di difficoltà e scongiurare la chiusura di questa associazione che rappresenta uno dei fiori all’ occhiello dell’ arte e della cultura albenganese”. Anche l’altra collettiva, alla “Punto Arte”, in Via Mazzini, intitolata “Omaggio a Torchio e Pennello” aveva lo scopo di far conoscere l’ importanza dell’ associazione ed i problemi che sta attraversando. “Ho voluto- ci ha spiegato la nota artista alassina e direttrice artistica della galleria, Paola Maestri- ospitare questa collettiva proprio per fare un omaggio all’ importante lavoro che, in tutti questi anni, Manuela e gli altri insegnanti della sua scuola hanno svolto per promuovere e sostenere l’arte e la bellezza. Tanti artisti che oggi operano nel nostro comprensorio hanno infatti addirittura iniziato la loro avventura nel campo dell’arte grazie proprio ai corsi seguiti in Via Cavour”. Presso l’Associazione “Torchio e Pennello”, si organizzano corsi per principianti e di perfezionamento per adulti e bambini di disegno e pittura, acquerello, incisione, mosaico, cartoons e manga, nudo, chitarra, pianoforte, tastiere, canto, percussioni, teatro e laboratori per le scuole; progetti alternanza scuola lavoro, mostre d’ arte e visite guidate di interesse artistico presso musei, luoghi d’arte e manifestazioni per diffondere l’amore per la cultura e l’arte.

CLAUDIO ALMANZI

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com