EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Eugenio Finardi a ‘Note su un tetto che scotta’, rassegna musicale dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano

  • Secondo appuntamento della rassegna musicale “Note su un tetto che scotta”, con l’esibizione del musicista Eugenio Finardi prevista per giovedì 30 maggio alle ore 19.00
  • I 9 concerti, in programma fino al 16 luglio, dalle ore 19.00 alle ore 20.00, si terranno sulla terrazza all’ultimo piano dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. I musicisti si esibiscono tutti gratuitamente
  • Jazz, pop, rock: musica per tutti i gusti, con l’unico obiettivo di regalare emozioni positive

 

Ascoltare musica “dal vivo”, insieme ad altre persone e, perché no, partecipare attivamente segnando il tempo e canticchiando motivi conosciuti. Sono alcuni degli elementi che fanno parte della musicoterapia con l’obiettivo di promuovere il benessere psichico, gestire lo stress, esprimere sentimenti, creare nuovi legami sociali. A sottolineare le numerose virtù della musica è l’AMTA, American Music Therapy Association. A metterle in pratica è l’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano (INT) con la rassegna musicale “Note su un tetto che scotta”, giunta alla quarta edizione. 

Da sempre l’arte in tutte le espressioni fa parte della mission del nostro Istituto, al fine di rendere la degenza in ospedale, per quanto possibile, meno impattante sulla psiche del malato” – sottolinea Marco VottaPresidente Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. ”I concerti rientrano in questo ampio progetto: con la musica dal vivo diamo l’opportunità ai pazienti e alle loro famiglie di ritrovarsi insieme in un’atmosfera di pace e di relax, amplificata ancora di più dalla presenza delle piante verdi in terrazza e dalla vista panoramica”.

Uno degli obiettivi dell’INT è l’umanizzazione del luogo di cura anche per chi vi lavora e trascorre gran parte della sua giornata a fianco del malato oncologico. La musica dunque può migliorare ulteriormente la comunicazione empatica tra medici, infermieri e pazienti. “La musica, come dimostrano anche le ricerche condotte in tal senso, agisce a livello psicologico e riverbera positivamente sulla sfera organica” – interviene Stefano ManfrediDirettore Generale INT. “Ascoltarla in ospedale, in più, è un modo per aprire una finestra sulla quotidianità, per non far perdere al paziente il contatto con la vita di tutti i giorni”.

L’iniziativa ha il supporto di CONAD che anche quest’anno sostiene la rassegna musicale. Dopo la collaborazione iniziata con la vendita delle stelle di Natale, il cui ricavato è andato in parte all’INT per sostenere la ricerca scientifica, continua la positiva collaborazione e la condivisione di varie iniziative l’azienda emiliana. “Crediamo nel valore della musica e nella sua capacità di stimolare energie e risorse fondamentali nel percorso terapeutico” – sottolinea Francesco Pugliese, Amministratore Delegato di ConadSostenere dunque questo progetto dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, è un modo per contribuire ai bisogni dei pazienti che stanno lottando contro la malattia oncologica e delle loro famiglie, per far sì che possano stare meglio e noi con loro. Per noi, essere socialmente responsabili è condividere valori e contribuire alla soddisfazione dei bisogni di tante persone; un impegno in cui mettiamo energie e voglia di fare assieme”.

 

IL CALENDARIO “NOTE SU UN TETTO CHE SCOTTA”

Le esibizioni si terranno sulla terrazza al nono piano dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano in via Venezian, 1. inizieranno alle ore 19 e saranno sempre accompagnate da un rinfresco. In caso di maltempo, i concerti non avranno luogo. 

Martedì 21 maggio – Gaetano Liguori  

Giovedì 30 maggio – Eugenio Finardi  

Martedì 4 giugno – Sonica Jazz Machine

Martedì 11 giugno – Riki Anelli

Martedì 18 giugno – Stefano Signoroni & the MC

Martedì 25 giugno – Paolo Tomelleri

Martedì 2 luglio – La Cava

Martedì 9 luglio – Free Hugs acoustic band

Martedì 16 luglio – iDocs

 

LA FONDAZIONE IRCCS – ISTITUTO NAZIONALE DEI TUMORI (INT)

La Fondazione IRCCS – Istituto Nazionale dei Tumori (INT) è un istituto pubblico di ricovero e cura a carattere scientifico. Fondato nel 1928, l’INT è primo in Italia tra gli IRCCS oncologici ed è centro di riferimento nazionale e internazionale sia per i tumori più frequenti che per quelli più rari e pediatrici. Con 540 persone dedicate e 27 laboratori, è oggi polo di eccellenza per le attività di ricerca pre-clinica, traslazionale e clinica, di assistenza ed epidemiologica. Definito come «Comprehensive Cancer Center», secondo quanto stabilito dall’Organizzazione degli Istituti del Cancro Europei (OECI), l’INT, con 16 brevetti e ben 5 Registri di Patologia Istituzionali, è affiliato a oltre una decina di organizzazioni internazionali per la ricerca e cura del cancro (OECI, UICC, WIN, EORTC) ed è membro nella rete «Cancer Core Europe» formata dai 7 principali European Cancer Center. Nel portfolio INT 2017: 656 studi clinici, 702 studi pubblicati su riviste scientifiche internazionali, 225 progetti finanziati da enti pubblici e privati. INT è uno dei Centri di riferimento nel panorama assistenziale lombardo e nazionale: nel 2017 sono stati più di 18.000 i pazienti ricoverati e oltre un milione 214 mila le visite ed esami a livello ambulatoriale eseguite. Oltre all’attività di ricerca e clinica, l’Istituto si occupa di formazione, ospitando 140 specializzandi universitari.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com