EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Lo smog causa l’ insonnia e peggiora il riposo notturno?

Lo smog può causare l’insonnia. La scienza ha sottolineato che lo smog può alterare il riposo notturno.
L’inquinamento può predisporre a numerose patologie come quelle respiratorie e cardiovascolari.

Lo smog causa di insonnia? Gli studi

 Il collegamento fra lo smog e le difficoltà nel dormire sono state sottolineate da una ricerca statunitense svolta presso l’Università di Washington.
La ricerca, che si è concentrata su 1863 persone con un’età media di 68 anni, ha analizzato per 5 anni l’esposizione alle polveri sottili. I ricercatori hanno considerato anche il riposo notturno dei volontari valutando il tempo passato a letto a dormire o da svegli.
L’efficienza del sonno è stata valutata con un apposito strumento i cui parametri erano compresi fra l’88% e il 93%. I dati hanno dimostrato che fra coloro che erano maggiormente esposti allo smog, esattamente al Pm e al diossido di azoto, aveva circa il 60% di possibilità in più di avere un’efficienza del sonno inferiore rispetto a quanti vivevano in luoghi meno inquinati. Quanti invece avevano la massima esposizione all’inquinamento con livello di Pm 2.5 le percentuali arrivavano al 50%.
La ricerca ha dimostrato che l’inquinamento atmosferico modifica la capacità di riposo notturno anche se non si è chiarito completamente perché il biossido d’azoto e, più in generale lo smog, alterano la capacità polmonare e respiratoria.

Lo smog causa l’insonnia? I consigli utili

Un buon sonno dipende da un complesso di variabili, compresa la dieta seguita e le condizioni fisiche. Per assicurarsi il riposo notturno è bene che la cena sia leggera e digeribile, con pietanze semplici e poco condite. Le sostanze eccitanti da evitare sono il tè, il caffè ed il cioccolato ma anche le bibite che contengono caffeina. Nelle ore immediatamente precedenti al riposo è opportuno evitare di fare movimento ma anche di guardare programmi eccitanti o di dedicarsi al lavoro. Invece, sarebbe meglio concedersi dei momenti di svago come, per esempio, una piacevole lettura o la visione di un film.
 Il movimento, svolto nelle prime ore della giornata, è importante per favorire il sonno perché rilassa ed allenta le tensioni contribuendo a sviluppare una piacevole sensazione di benessere.
Per un buon sonno la stanza da letto deve avere una temperatura non eccessivamente alta né bassa. E’ opportuno che tutte le fonti d’illuminazione siano spente, in modo che sia possibile rilassarsi completamente.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com