EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

In viaggio con il mio compagno disabile per beneficenza

Mi chiamo Angelo Maggioni sono Savonese e molti mi conoscono per la mia passione verso il fenomeno ufologico, molti i casi trattati sono infatti finiti sui media locali e nazionali ,oggi gestisco un blog dal nome Conspiracy Ufo review THE OTHER FACE OF TRUTH  con lo scopo di fornire tutti gli elementi (pro e contro) dei vari casi ufologici, ma anche su tematiche come la medianicità, terrorismo, complottismo ecc, in modo da poter dare tutti gli strumenti all’appassionato o curioso di poter decidere a cosa credere. Sono stato invitato ad una iniziativa di merito al  Run and Walk by night, venerdì 30 Agosto alle ore 21 a favore delle seguenti associazioni di volontariato che operano a Terni:
Terni x Terni anch’io – Aucc – Aladino – Un sorriso per Monica De Carlo – Ist. Masci – Croce Rossa – Misericordia.

E’ una corsa- camminata non competitiva di circa km 7 in un percorso cittadino segnalato ed illuminato, rispettare codice stradale.
Giovani, meno giovani , bambini, passeggini , tutti sono invitati a prendere parte a questa manifestazione che finirà con una estrazione di premi vari in collaborazione con negozio Intersport e ristorante Al Settimo Cielo.
Con la collaborazione e la grande ospitalità di Egidio Sergio ,all’evento presenti nomi conosciuti della tv e di Mediaset , Special Guest Eva Henger con  Antonio Orso( ideatore de La Nina ,eventi per le discoteche e non solo), Massimiliano Caroletti, , Benedetta Pettinari, Sara Varone(opinionista di Barbara D’Urso), Vito Francesco Paglia(inviato di pomeriggio 5 di Barbara D’Urso), viceversa dj, Michellè dj, Ermanno Hermàn Loco Riganelli, Pablo Ayo(ufologo di Mistero italia 1), Marco Sciarra (un grande talento)e RJM STAFF.  Da poco meno di un anno il mio compagno si è ammalato gravemente ed è iniziata una vera e propria tortura , costretto sulla sedia a rotelle e non autosufficiente ho deciso di portarlo con me per fare in modo che si sentisse parte sia dell’evento ma anche della vita quotidiana che fino a poco tempo fa svolgeva.Peccato che purtroppo debbo evidenziare alcune lacune che a mio avviso impediscono ad un invalido di sentirsi accettato , mi riferisco in particolar modo a Trenitalia che , con mio stupore, non fornisce un viaggio dignitoso a chi ha patologie complesse, il viaggio di andata è stato a dir poco orrendo, mai mi sarei aspettato che si legasse ad una parte carozzina e invalido senza adeguati supporti per la testa, come tutti i passeggeri anche gli invalidi dovrebbero usufruire delle stesse comodità, qui invece 7 ore di treno interminabili senza poggia testa, essenziale per loro, tavolino e cestino della spazzatura , ma nemmeno una presa di corrente , eppure siamo sullo stesso vagoni dove altri passeggeri , al contrario, possono usufruire di tutte le comodità!! semplicemente vergognoso, senza contare che subentra la mal gestione e la non cura e mancanza di rispetto pure dei passeggeri che , incuranti della zona invalidi hanno incominciato a coprirlo di bagagli. Se mi capitava un’urgenza da toilette , avrei dovuto prima spostare le valigie che venivano depositate davanti al mio compagno, assurdo!! Mi sarei aspettato inoltre , visto il lungo orario , un servizio bevande e pranzo invece nulla! Fortunatamente il viaggio di ritorno è stato decisamente più dignitoso ! Mi auguro che Trenitalia possa migliorare quanto meno la sistemazione per gli invalidi su treni come Intercity in quanto sul Freccia sono decisamente migliori , a me non importa pagare di più ma mai permetterei che ad una persona indifesa gli venga tolta la dignità di essere umano!! Devo ringraziare Eva Henger e suo marito regista Massimiliano Caroletti che non solo seguono le condizioni del mio compagno fin dagli inizi , Eva telefonò per sapere delle condizioni di salute quando stava rischiando di morire e ha sempre dimostrato vicinanza e sensibile alla problematica, tanto da essere stata scelta da noi come testimone di nozze , che furono anticipate per questioni urgenti , ma che sicuramente non mancherà l’occasione di averla con noi per un atto simbolico della nostra unione! Anche Pablo Ayo , Marco Sciarra e Egidio Sergio si sono davvero spesi molto per far sentire il mio compagno integrato e coccolato, e di questo li ringrazio di cuore così come l’insostituibile amico Antonio orso ( procuratore legale dello spettacolo) che da ormai due anni ci è sempre vicino ! Vorrei dunque che Trenitalia facesse qualche sforzo in più per rendere più umano il viaggio di un disabile, vorrei anche fare un appello alle associazioni di volontariato savonesi magari di proporre e organizzare eventi simili anche qui con una raccolta fondi ( per l’evento a Terni bastava un’iscrizione alla corsa cittadina di 5 euro), sono certo che Eva , Massimiliano e altri volti della tv saranno felici di collaborare alla causa . In ultimo un messaggio a quei passeggeri che storcevano il naso, che si spazientivano per le operazioni di discesa dal treno di un disabile , vorrei ricordare che: non sono loro fuori posto ma voi !

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com