EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

CERTE LUCI NON PUOI SPEGNERLE” CABRAS, PIAZZA DON LUIGI STURZO – EVENTO BENEFICO A FAVORE DELLA RICERCA SUI TUMORI  

L’associazione culturale no-profit Certe luci non puoi spegnerle in collaborazione con la sezione provinciale della Lilt, l’Airc, l’Associazione di auto-aiuto Komunque Donne e il Gruppo Abbracciamo un Sogno organizza la prima edizione di “Certe luci non puoi spegnerle, evento benefico di raccolta fondi a favore della ricerca sui tumori.

Una serata impreziosita dalla partecipazione di artisti made in Sardinia che calcheranno il palco a titolo gratuito sposando in pieno la causa della lotta contro il male del secolo.

I nomi sono quelli altisonanti di Piero Marras e dei Janas, insieme alle due band Zirichiltaggia, col loro caratteristico tributo a De André, e L’Armeria dei Briganti, che inizieranno a far sentire il ritmo della musica a partire dalle ore 21:00 sul grande palco allestito nella Piazza Don Luigi Sturzo a Cabras.

Alle ore 19:00, prima del concerto, la piazza sarà immersa nelle atmosfere del folklore sardo grazie alla partecipazione delle maschere tipiche del carnevale isolano, dei paesi di Teti, Bosa, Scano di Montiferro e Macomer.

Launeddas e organetto daranno poi il via alle danze del “Gruppo folk Gli scalzi” di Cabras.

La conduzione dell’evento è affidata alla maestria di Gennaro Longobardi, il noto presentatore della fortuna trasmissione “Per la strada”.

A partire dalle 19:00 saranno attivi i vari stand delle associazioni partecipanti che accoglieranno chiunque voglia approfondire il tema centrale della serata.

Si potrà accedere all’evento con una libera offerta. Nei tre ingressi della piazza saranno posizionate delle teche all’interno delle quali si potranno depositare le donazioni in denaro che verranno totalmente devolute alle quattro associazioni.

DRINK AND FOOD AREA  –  PLASTIC FREE

Nell’anno del plastic free non si poteva prescindere dall’uso di materiali biodegradabili per la distribuzione di cibi e bevande. Gli avventori potranno contribuire alla raccolta fondi anche con l’acquisto dei prodotti enogastronomici offerti dall’organizzazione con il contributo e la collaborazione attiva dello chef Salvatore Camedda, patron del ristorante Somu di Oristano.

 

    Perché il plastic free  È scientificamente provata la correlazione tra alcune forme tumorali e l’assunzione di microplastiche dovuta all’inquinamento ambientale.

Gli operatori del Centro di Recupero del Sinis saranno presenti nella piazza per sensibilizzare       sull’argomento e  illustrare le dimensioni del fenomeno.

L’evento è patrocinato dai Comuni di Cabras e Oristano. Collabora con l’Associazione il CReS (Centro di Recupero del Sinis – Area Marina Sinis). Partner della manifestazione è la Banca di Arborea.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com