EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Successo per la Camminata tra gli ulivi da Conna ad Andora

Più di 300 appassionati delle bellezze e dei prodotti dell’ entroterra ligure hanno preso parte ieri mattina ad Andora alla “Camminata tra gli ulivi”. Fra i partecipanti il sindaco Mauro DemichelisGianni Spinelli, Coordinatore Ligure dell’Associazione Città dell’Olio, l’Assessore all’Agricoltura, Marco Giordano, l’Assessore alla Cultura Maria Teresa Nasi, la Vice Sindaco Patrizia Lanfredi ed anche una troupe di RaiTre guidata dal noto giornalista Martin Kucera.

Si è trattato di un vero e proprio itinerario nella tradizione agricola andorese, conclusosi con la degustazione di alcuni fra i migliori prodotti locali.
“E’ stata una passeggiata stupenda in una giornata incantevole- ha commentato il sindaco Demichelis- Un vero successo con una risposta di partecipanti che è andata al di là delle più rosee aspettative. 
Si è trattato di un nuovo percorso che abbiamo proposto in occasione della manifestazione nazionale “Camminata fra gli ulivi”, promossa dall’Associazione Città dell’Olio”.

La terza edizione della manifestazione, che si è svolta sulle alture andoresi, è partita dalla Chiesa di Sant’ Andrea nel borgo di Conna. La comitiva ha poi attraversato i borghi di Moltedo e Lanfredi ed è arrivata in fine alla piazzetta, di fronte alla Trattoria “Dau Vescu”, dove i partecipanti sono stati invitati ad una degustazione di pane, olio extravergine d’oli locale e prodotti tipici.
I camminatori, alcuni dei quali giunti anche da fuori regione, da Genova e dalla vicina Costa Azzurra, hanno fatto un percorso suggestivo, a tratti panoramico, che ha permesso di immergersi nei colori della campagna, attraversando i famosi terrazzamenti liguri, oliveti, oratori, la macchia mediterranea, chiesette, boschi di pini marittimi, pievi e querceti.

Il percorso è stato molto apprezzato. Ci ha fatto piacere verificare l’interesse verso i sentieri dell’entroterra, le tradizioni contadine ed i produttori locali – concordano Maria Teresa Nasi e Marco Giordano- Il percorso prescelto ha notevoli caratteristiche dal punto di vista ambientale, storico e religioso. I visitatori hanno potuto attraversare gli uliveti, raggiungere le borgate, visitare piccole cappelle e conoscere l’origine di alcune leggende e storie locali come l’invasione delle formiche che avrebbe decretato anche l’abbandono di una borgata e la sua ricostruzione in un’altra zona. Come sempre la visita si è conclusa con una degustazione di olio extravergine d’oliva di produttori locali e tipicità del territorio. Visto il grande successo stiamo già pensando a un nuovo percorso ed a nuove iniziative per la valorizzazione delle culture contadine. Ringraziamo quanti hanno partecipato e quanti hanno lavorato alla realizzazione dell’evento condividendo con noi la volontà di far conoscere il nostro bel territorio e i prodotti agricoli d’eccellenza della nostra Andora”.
CLAUDIO ALMANZI

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com