Magia e Misteri

Ufologia Italiana e avvistamenti

Frutto di una attenta analisi e indagine dell’ufologo Ligure Angelo Maggioni che , dopo aver fatto esperienza per oltre 20 anni , ha deciso di fare un punto della situazione sullo stato di salute dell’ufologia Italiana e sugli avvistamenti .

Ufologia a che punto siamo?

“ Senza ombra di dubbio la situazione ufologica Italiana non è delle migliori , in questi ultimi anni si sono riaccesi vecchi casi che non hanno fatto altro che rendere imbarazzi e scontri eterni sulla loro stessa attendibilità. Tra le tante cose che si possono evidenziare , quelle più gravi sono il fatto che associazioni , federazioni o centri non rispettino più le linee guida della raccolta sia dei dati che delle indagini su segnalazioni di avvistamenti anomali. Spesso ci si trova a scoprire che non vengono compilati moduli appositi e che non vengano fatti i dovuti riscontri sulle segnalazioni ne sui testimoni. Accertato il fatto che il potenziale testimone non è professionale sulla tematica ufologica e che dunque ha diritto legittimo di sbagliare o confondersi, al contrario , invece di chi opera e divulga materiale sul fenomeno ufologico che con leggerezza eccessiva sembra non riconoscere più l’importanza strutturale delle indagini stesse. Fatto grave è che una parte di questa ufologia, rappresentata da nomi altisonanti di ufologi che dovrebbero non solo avere esperienza ma anche un codice etico che li differenzi da chi invece cerca spazi  solo per apparire , per compiacere il proprio ego personale. Invece proprio loro sono i primi a tuffarsi in questa melma che affonda l’ufologia , trascinandola nel baratro del ridicolo . Così succede che ad un tratto sorgono convegni dove si annunciano contatti e avvistamenti ufo in America Latina , in realtà inesistenti e inventati di sana pianta o si riciclano casi farlocchi come il famoso Caso Amicizia(conosciuto meglio come W56) palesemente falso e con risvolti giudiziari che ne definiscono la vera natura , o il caso Caponi , controverso pieno di inesattezze e con una confessione fatta davanti al P.M. e ai Carabinieri che alcuni colleghi ufologi indicano come i responsabili di una confessione forzata, ma non solo il caso viene presentato in vari programmi tv nel tempo e alcuni di questi mentendo spudoratamente(senza contare delle analisi esposte su un programma televisivo che farebbero ridere pure i bambini) .Cosa dire anche dei casi di Canneto di Caronia? imbarazzante l’episodio trasmesso in tv recentemente ad opera di Elizondo e Tom De Longe,ma anche della difesa di alcuni ufologi nostrani che , senza tener conto dei fatti oggettivi giudiziari che hanno coinvolto il loro principale testimone , oggi sotto processo con l’accusa di procurato allarme e di aver causato i famosi incendi , continuano in qualche modo a non tener conto quanto invece è emerso dalla procura italiana e delle condanne che certamente saranno emesse in quanto reo confesso di una buona parte di quei reati.Non solo non sono mai state esibite prove inconfutabili che vi siano coinvolgimenti alieni ne dei militari (per capirci si possono solo ipotizzare determinate situazioni)Un altro zoccolo inquinato è senza dubbio la Valmalenco, che recentemente sto indagando grazie a cinquanta file sensibili e che mi hanno portato ad avere una chiara idea su cosa stia succedendo in quella zona. Anche in questo caso il web è inondato  di foto di alieni farlocchi che si specchiano o che spuntano tra alberi e rocce , di dubbio colore con teorie tra le più disparate come quella degli alieni eterici . Una cosa che salta all’occhio,ad esempio , è la particolarità dei casi di abduction che vengono riesumati e riproposti ai convegni ufologici, sono casi datati e che oggi possono portare ad oggettive difficoltà nel poter riscontrare e verificare le notizie e gli andamenti dei fatti, con testimoni ormai deceduti o scomparsi .Credo che sia principalmente questa la causa che porta certi ufologi e rispolverare questi casi controversi, proprio per la difficoltà di poterli analizzare e verificare ogni tipo di fonte e notizia .Un altro fenomeno nostrano di questi ultimi anni è anche quella di far credere , durante lo svolgimento di un convegno, che gli addetti al lavoro siano sotto pressione e minacciati da poteri occulti, o man in black nostrani che compaiono intimidendo e ammonendo chi osa esporre al pubblico certe tematiche , un divieto di divulgazione che però stride poi con il racconto e la stessa divulgazione di quei fatti top secret durante gli stessi convegni. Sembra invece, e questa posso definirla una buona notizia, cessato il costume di far credere che ad ogni convegno appaiono magicamente oggetti volanti non identificati, infatti fino all’anno scorso quasi tutti i convegni venivano accompagnati immancabilmente da visite aliene. Ovviamente questa tattica serviva per far parlare non del fenomeno ufologico ma per dar risalto all’organizzatore del convegno e dunque acquisire più visibilità attraverso i media! Oggi si potrebbe dire (senza offendere nessuno ma semplicemente per dare un’idea) che si prostituisce l’ufologia accontentandosi di ospitate di programmi che non solo non sono all’altezza della tematica ma che ne sfruttano la mancata controprova scientifica per schernire e deridere il fenomeno , ma per alcuni ufologi evidentemente l’apparire conta più della reputazione stessa ufologica.  Insomma credo che il quadro generale sia davvero preoccupante e che abbia preso una deriva pericolosa che porterà certamente l’ufologia si ai confini ma non dell’universo ma come fenomeno da baraccone! Eppure il fenomeno è dannatamente reale e consistente ma non così frequente come sembra . I cari colleghi ufologi dimenticano spesso , quando si relazionano, di menzionare alcune parole magiche come: Ipotesi, Teoria,considerazioni personali , passando ad un uso abnorme invece di altre parole come UFO, extraterrestre , alieni, per poi crearne semplicemente un business con libri pieni di fumo e poco arrosto (per capirci) .Un dato di fatto e inequivocabile è che nessuno fino ad ora ha la pistola fumante sul fenomeno ufo e di presenza aliena, in compenso il web e i convegni spesso sono pieni di fuffa , come viene definita dagli scettici incalliti. Come se non bastasse ecco anche arrivare da oltreoceano notizie confuse e distorte , il caso della Nimizt è un lampante esempio , il video risalente al 2004 ma reso in realtà pubblico su server tedeschi già nel 2007 , il documento poco chiaro e quello mostrato palesemente falso ( privo di riferimenti, matricole e timbri vari) per arrivare a moduli DD1910 compilati che segnalano droni e palloni sonda , ad ipotetici resti di astronavi aliene che lo stesso De Longe con tanto di fanfara annuncia di averli acquistati al costo di ben 35 mila dollari e che sono sotto analisi , in realtà quei resti sembrerebbero appartenere a materiale bismuto di fabbriche per la preparazione di leghe metalliche facilmente fusibili. Tanta la confusione pure sulle dichiarazioni da parte del Pentagono , che proprio recentemente ha affermato e disconosciuto l’AATIP come organo che studiava il fenomeno UAP , anzi sarebbe stata creata in realtà per studiare armamenti spaziali di nazioni nemiche, e della Marina Militare Americana,. Tutto questo viene utilizzato qui in Italia per creare sensazionalismo tra vari ufologi che senza scrupolo omettono di esporre i fatti completi e non solo parziali. Sugli avvistamenti è chiaro invece, che in linea con il continuo sviluppo tecnologico industriale e militare,siano aumentati i falsi casi . Questa tecnologia sconosciuta alla maggior parte della popolazione , viene spesso confusa come oggetto volante non identificato riconducibile agli extraterrestri. Un esempio chiaro lo fornisce la Valmalenco , dove il fenomeno è davvero impressionante ma è accompagnato da fattori terrestri , infatti ,come spesso ho riferito nelle cronache dei media locali , assieme alla comparsa di questi oggetti sconosciuti , ci sono anche oggetti militari dalla tecnologia evoluta e top secret. Nella famosa base militare di Cameri a Novara  (considerata l’Area 51 Italiana) dove vengono assemblati gli F35 , pare si testino anche mezzi volanti similare strutturalmente agli oggetti non identificati, cercando di crearne forma e composizione per poter non solo competere con gli stessi ma poterli anche catturare e studiare per carpire meglio la tecnologia evoluta sconosciuta. A questo punto diventa davvero difficile capire , per chi indaga e studia il fenomeno in modo serio, distinguere quello terrestre da quello ipotetico extraterrestre.Se a tutto questo ci aggiungiamo i migliaia di casi fake con tanto di foto di alieni ecco che si crea un minestrone che va a inficiare il fenomeno stesso ufologico.Una mia personale ipotesi, sul fenomeno di presenza assidua su determinate zone potrebbe essere spiegata dal fatto che questi presunti oggetti siano interessati ad una forma di energia che noi o sottovalutiamo o non conosciamo ancora.Oggetti che molto probabilmente non sono pilotati all’interno da presunti alieni, o telecomandati, anzi il loro movimento bizzarro e a noi spesso privo di significato o incomprensibile , mi porta a supporre che siano auto guidati da un computer di bordo con comandi automatici.Rimane certamente il mistero della loro reale provenienza e appartenenza ad una presunta razza aliena, anche se molti colleghi, pur di vendere libri , descrivono usi e costumi di questi visitatori dello spazio, usi e costumi che rimangono privi di riscontro. Sulla questione abduction il terreno è ancor più accidentato , dal Caso Amicizia praticamente fasullo al Caso Caponi ricco si di contraddizioni e incongruenze , dove si menzionano fatti mai comprovati o di abbattimenti di fantomatici aerei militari inesistenti come MX , a garze sparite ( garze mediche che in realtà sono prettamente di uso terrestre) ma anche di inesattezze su alcune documentazioni esposte anche in programmi televisivi, che sbugiardano di fatto il racconto stesso .Anche gli ipotetici messaggi alieni , a mio avviso, non sono altro che frutto dell’immaginazione umana , tra le contraddizioni ufologiche le famose affermazioni sul patto di non interferenza per poi affermare esattamente il contrario collocandoli tra i poteri forti e nei vari governi mondiali , ad improbabili disinneschi nucleari per poi non intervenire ad esempio sulle calamità climatiche che mietono vittime ogni anno , messaggi scontati sulla condizione di sofferenza del nostro Pianeta e del rischio sulla nostra autodistruzione, cose che in realtà sappiamo benissimo già da noi. Ma quali potrebbero essere i veri messaggi alieni? Proviamo ad immaginarci noi come visitatori di altri mondi , cosa diremmo agli esseri viventi che incontriamo durante la nostra esplorazione? In primis dobbiamo tener conto di alcuni fattori , il livello di evoluzione raggiunto e di conseguenza di cultura  dei popoli, il loro sviluppo tecnologico sia militare ma anche della comunità come mezzi di spostamento, sanità cure mediche ecc ecc Questi fattori fanno variare di conseguenza il modo di un presunto approccio che , se non fatto con una certa accortezza , otterrebbe l’effetto contrario.Nella storia Terrestre abbiamo capito e visto che i popoli meno evoluti venivano schiavizzati e poi subivano l’estinzione da parte di quei popoli più evoluti . Potremmo dire che loro probabilmente ci contattano ma noi non siamo in grado , del tutto, di comprenderli o di identificarli.Io personalmente credo che molte risposte sui quesiti alieni potrebbero arrivare solo se fossimo davvero in grado di analizzare il nostro passato senza censure e omissioni varie. Io sono affascinato dal complesso, considerato il più antico sulla Terra, archeologico chiamato Gobekli tepe , situato tra la turchia e la Siria nella famosa linea Sumera…questo sito in realtà sembrerebbe sconfessare la storia stessa o almeno in gran parte di quello che pensavamo di conoscere , di certo i popoli già a quei tempi hanno dimostrato uno stato evolutivo maggiore di quanto immaginato fino ad ora . Poi potrei anche dire , ad esempio restando sempre nella zona Sumerica , che il fantomatico racconto degli Anunnaki potrebbe avere dei riscontri , dalle famose traduzioni di Zecharia Sitchin, con un pianeta vicino a noi più di quanto possiamo immaginare, è tra le mie convinzioni che Nibiru non sarebbe altro che Marte (indicato anche successivamente come Dio della guerra e dei duelli dagli antichi Romani )un tempo il pianeta sarebbe stato ospitale e teoricamente adatto allo sviluppo di vita, secondo le recenti scoperte infatti Marte avrebbe avuto un campo magnetico che avrebbe garantito sia la presenza di ossigeno che di acqua scorrevole , elementi necessari per la vita. Se con l’ufologia volessimo forzare  la presenza aliena ecco Marte (ma anche Venere che è risultato simile a Marte) sarebbe il candidato ideale. Ecco che il cedimento del campo magnetico causa la perdita dell’ossigeno portando al collasso il Pianeta stesso, nel racconto di Zecharia troviamo una situazione similare a quella di Marte, gli Anunnaki erano preoccupati della perdita di ossigeno del loro Pianeta e decisero di “invadere” la Terra in quanto l’oro sarebbe stato l’elemento utile a riparare tale perdita… Ma quando sarebbero arrivati sulla Terra ? e l’essere umano esisteva o davvero lo hanno creato loro in laboratori? Anche qui ci si divide fra ufologi a favore di tali tesi e a sfavore , io stesso appartengo a quella  a sfavore in quanto sono convinto che loro arrivarono sulla Terra con noi già presenti e solo l’ibridazione è poi stata la molla che ci ha evoluto in breve tempo .La loro presenza è stata certamente utile a “tramandare”o donare la conoscenza evolutiva ai popoli presenti come quelli successivamente identificati come Sumeri ed Egizi( in particolare il popolo Egizio conosceva certamente l’uso della tecnologia avanzata , basta pensare che erano in grado di illuminare la città senza aver bisogno di cavi elettrici ,pannelli solari?, la lampada di Dendera ecc) , ma questo concetto viene esteso in tutto il globo , anche se probabilmente le entità , seppur iniziali erano forse due , poi sono aumentate nel breve tempo con la  colonizzazione Terrestre. Questo concetto ipotetico potrebbe essere successivamente esteso a Tesla , Leonardo da Vinci e Gesù che io considero dei ricettori o meglio canalizzatori della conoscenza aliena. Qui , ritornando al discorso dei messaggi alieni, mi convinco che probabilmente più che a ricordarci di cosa stiamo combinando sulla Terra , loro ci abbiano fornito conoscenza da utilizzare per curare e prevenire. Le invenzioni di Tesla, Da Vinci ad esempio , sono stati certamente utili e indispensabili per il nostro balzo evolutivo tecnologico di oggi!! In conclusione è mia convinzione che l’ufologia oggi più che mai debba ricercare le risposte tra ipotesi e teorie scientifiche se vuole acquistare credibilità altrimenti sarà confinata nel settore del cabaret e fantascientifico del collettivo umano.Nel 2019 A.R.I.A, associazione ricerca italiana aliena ( ancora in fase di costituzione e successivamente di registrazione) comunica un drastico calo su segnalazioni di oggetti volanti non identificati , si stima ad una manciata di avvistamenti reali in tutto l’anno, seppur pochi vero è che sono diventati più sofisticati gli oggetti avvistati.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close