EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Ancora misteri da Marte

L’ultima scoperta scientifica fatta su Marte riguarda la variante del vapore acqueo , in pratica il vapore si perde più velocemente  durante le stagioni calde e tempestose, dati che sono stati confermati dal satellite  Tgo (Trace Gas Orbiter)  il quale partecipa anche l’agenzia spaziale italiana (ASI) ma non solo , gli studi effettuati sul pianeta rosso indicano la presenza di acqua liquida nel sottosuolo che (si ipotizza) possa aver ospitato vita primordiale… non in ultimo anche la registrazione di due “scosse telluriche” sul pianeta dimostrano quanto in realtà sia ancora vivo  e questo basta per pensare a terraformare il pianeta, anche se la futura colonizzazione di Marte richiede  tecnologia avanzata che ancora oggi non abbiamo.L’ufologo ligure Angelo Maggioni , fondatore di A.R.I.A(associazione ricerca italiana aliena) a gennaio 2018 aveva scovato un ipotetico condotto metallico grigio chiaro (notizia che fù ripresa da diversi media) Oggi , su segnalazione di Filippo S. pone un nuovo interrogativo su quello che potrebbe essere un ulteriore elemento di indizio di civiltà passate presenti sul pianeta.L’ufologo infatti è convinto che Marte un tempo sia stato il pianeta gemello della Terra assieme a Venere .I due pianeti infatti in passato è stato dimostrato essere potenziali ospitali alla vita con tanto di acqua , ossigeno ecc ecc poi il collasso del campo magnetico li avrebbe resi inospitali , e proprio a proposito di questa combinazione che l’ufologo sospetta che Marte sia in realtà l’ipotetico pianeta X o Nibiru , lo stesso Sitchin affermava che nelle traduzioni Sumere si parlava di un popolo , gli Anunnaki , costretto a trovare rimedio alla perdita di ossigeno del loro pianeta ,Nibiru appunto, ma fino a qui, prosegue l’ufologo , sono congetture , ipotesi, valutazioni personali prive di riscontro , certo è che il pianeta tra effetti ottici , e pareidolia (illusione ottica) offre anche interrogativi inquietanti e di difficile interpretazione, certamente quella del “condotto” non è riconducibile ad effetti particolari ,non è nemmeno tanto piccolo, ma la foto pubblicata sul sito della NASA offre spunti di discussione , quello che si vede sotto un masso è una lastra? la sua forma e taglio preciso con un’angolatura perfetta di certo accendono riflessioni e infinite discussioni su chi  ci vede un segno  evidente di civiltà passate o resti di ufo crash, e chi invece sotto la bandiera dello scetticismo incallito dove tutto non esiste  afferma essere appunto un effetto o illusione ottica… giudicate voi.. per approfondimenti o segnalare avvistamenti o anomalie contattare l’associazione alla seguente mal inforicercaaliena@gmail.com

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com