Medit...errando

Aperture serali del quattrocentesco Castello di Padernello (BS), tra opere d’arte e affascinanti leggende

Tra le opere d’arte e le affascinanti vicende del Castello di Padernello (BS), che organizza aperture serali del maniero quattrocentesco.

Nella penombra suggestiva della notte, i contorni si fanno più nitidi, il silenzio lascia spazio a suoni inattesi e l’immaginazione rende tutto più trasparente, quasi reale. È così che il viaggio nella storia del Castello di Padernello, imponente maniero quattrocentesco della Bassa Bresciana, si fa più affascinante ed esclusivo. Grazie alle aperture serali – previste nei sabati del 18 aprile 2020, 16 maggio, 20 giugno, 25 luglio, 19 settembre e 10 ottobre – l’antico e originale ponte levatoio del Castello scenderà sul fossato per aprire l’ingresso al suo intreccio di epoche, di opere d’arte e di personaggi storici, ai visitatori notturni che sceglieranno di compiere questa esperienza speciale. A seguito di una guida, esploreranno, in due turni – il primo dalle 21.00 alle 22.00 e il secondo dalle 22.00 alle 23.00 –, le cucine databili tra il ‘400 e il ‘500, saliranno sulla scalinata settecentesca e si soffermeranno davanti ai soffitti affrescati e nelle sale del Ciclo di Padernello, riproduzioni fotografiche delle opere d’arte del pittore tardo barocco Giacomo Ceruti. E poi resteranno ad ascoltare le storie e le vicende antiche del Castello di Padernello, sperando di non fare incontri fuori dall’ordinario, come quello con la Dama Bianca, anima errante del maniero tornato alla vita, la quale compare ogni 10 anni sullo scalone d’onore per mostrarsi vestita di bianco e custodire un intrigante segreto. L’iniziativa è realizzata con il contributo di Cultura Sostenibile, bando della Fondazione Cariplo. Le aperture serali sono al prezzo di 10 euro a persona (ridotto 8 euro), con prenotazione obbligatoria.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close