Economia

Dove investire nel Mediterraneo?

 

Da un po’ di tempo in molti si stanno chiedendo dove investire nel Mediterraneo. Fuori dall’Italia esistono diversi paesi interessanti in fase di sviluppo, che potrebbero rappresentare dei terreni fertili dove investire in ottica futura. Tra questi, si parla spesso dell’Albania: il Paese delle Aquile è certamente incastonato in una zona centrale del continente europeo, ed è crocevia della rotta balcanica.

Città come la capitale Tirana, Durazzo, Saranda, Shengjin e Valona sono i centri propulsori dell’economia, e offrono la possibilità di effettuare diversi investimenti in vari settori, come ad esempio energie rinnovabili, turismo, trasporti e settore minerario. C’è un dato che fa riflettere: trai paesi del Mediterraneo, l’Albania è quello che si sta modernizzando anche di più nel settore dell’abbigliamento e nei centri benessere, altri campi ancora da esplorare.

Il Governo si sta impegnando anche a livello di trasporti e riqualificazione dei centri urbani, il costo del lavoro è ancora molto basso e le tasse su imprese e persona sono del 15% sugli utili. Bisogna certamente fare i conti con una corruzione e speculazione ancora di alto grado. Chi intende investire chi, non può sottovalutare questi aspetti.

Per questi motivi, il Paese viene spesso denominato come la Cuba del Mediterraneo, ovvero un posto dove ci sono innegabili bellezze paesaggistiche, bassa tassazione e regole aggirabili. Un imprenditore scafato può sicuramente dire la sua, soprattutto se intende investire nel turismo e in attività affini.

In controtendenza, diciamo che anche la Grecia in un futuro prossimo potrebbe diventare un luogo interessante anche dal punto di vista degli investimenti. Nonostante Atene non sia ancora uscita dalla devastante crisi economica che ha messo in ginocchio il Paese, attualmente chi intende fare speculazione ha terreno fertile. Senza contare che la diminuzione dei costi degli immobili ha attirato gli investimenti.

Oltre 200mila immobili sono invenduti e il numero è destinato a crescere: chi decide di investire sul mattone ellenico deve rendersi conto del fatto che potrebbe esserci un’ulteriore svalutazione, e quindi attendere parecchi anni prima di recuperare l’investimento effettuato. Tuttavia i prezzi delle case nelle località turistiche sono scesi parecchio, ma occhio alle tasse: in Grecia le imposte sulla casa sono abbastanza alte.

Arriviamo all’Africa, con una delle località turistiche più gettonate: il Marocco. Si tratta di un Paese molto interessante per chi voglia investire, soprattutto nel settore immobiliare e del turismo. La tendenza comunque è quella di crescita, e uno Stato che cresce ha bisogno di approvvigionamento di energia: redditizio dunque il fotovoltaico e le energie rinnovabili. Interessante anche il settore agricolo.

Certo, stiamo comunque parlando di una Nazione differente dalla nostra, a livello culturale. Pur essendo il paese più europeo dell’Africa, rimane comunque uno Stato islamico dove la religione ha un ruolo di grande peso.

Molto interessante il caso dell’Egitto, che dopo un periodo di grandissima difficoltà ora sta risalendo la china. Merito anche di alcune misure applicate per incentivare gli investimenti. La legge generale sugli investimenti consente alle nuove aziende di ottenere fino all’80% di incentivi fiscali sui costi di investimento. Una legge più specifica semplifica l’intero processo di ottenimento delle licenze, diminuendo i tempi necessari all’avvio delle attività. Infine, la legge sulla solvibilità ha migliorato le giustizia sulla risoluzione delle dispute e cancellato l’imprigionamento per bancarotta.

Da apprezzare anche lo sforzo attuato per migliorare la stabilità finanziaria interna: riduzione dei sussidi per elettrici, diesel, alimenti e trasporti rientrano nel piano di aumento delle tasse e di riduzione della spesa che farà scendere il rapporto debito/Pil dal 98% al 78% entro la fine di quest’anno.

Fonte: https://www.forextradingitalia.it/investire-estero-dove

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close