Editoriali

Abderrahmane Youssoufi una vita per il Re e la Patria

Il 29 Maggio scorso all’età di 96 è scomparso Abderrahmane Youssoufi , già primo ministro del Regno del Marocco . nato a Tangeri nel 1924 è stato uno degli esponenti del movimento nazionale marocchino. Tra il 1949 e il 1956 studia in Francia e allo stesso tempo si impegna per alla organizzazione della classe operaia marocchina in francia. Rientrato a Tangeri partecipa alla lotta di indipendenza marocchina. La sua azione poltica si è sempre caratterizzata per una azione a favore delle classi meno abbienti. Come ha dichiarato la vedova in un messaggio a Sua Maestà Mohammed VI “il Marocco e i marocchini perdono un fedele servitore che ha consacrato la vita a Sua Maestà, alla Patria e all’indivisibilità del Marocco. La morte di  Abderrahmane Youssoufi rappresenta , in certo senso la fine di una pagina di storia del Marocco, ma allo stesso tempo egli lascia una grande eredità spirituale ed un insegnamento che travalicano le apparenze politiche e anche geografiche. Essere fedeli e amici del Marocco vuole dire sostenere un Paese democratico, un paese libero e plurale, un Paese i cui Sovrani hanno garantito e garantiscono stabilità e coabitazione. Una Nazione che può e deve essere per il bene dell’Africa un modello. Chi vuole fare i veri interessi del continente africano deve volere bene al Marocco esserne “ambasciatore” nel mondo . Non bastano le comunità marocchine servono tanti europei che si interessino al Marocco e ne divengano nei loro paesi, nelle loro regioni “ambasciatori di pace” divulgando l’opera di Sua Maestà oltre i confini del Regno. Il gruppo che presiedo vuole essere , tra le altre cose, il portavoce di questo civile paese in Lombardia , anche perchè la cultura marocchina del “fare” e quella lombarda sono simili pur essendo geograficamente distanti

Marco Baratto
Incontri Culturali Franco Italiani

Tag

Marco Baratto

Nato a Milano , Laureato in Legge. Si interessa di storia dei rapporti tra l'Europa e il Mediterraneo. Ha Fondato il Gruppo Informale "Incontri Culturali Franco Italiani" per la valorizzazione dei rapporti tra i Paesi della Francofonia

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close