Italia

La tesina di terza media Come scriverla

La tesina di terza media è il frutto del percorso scolastico di ogni studente. La tesina di terza media, per quest’anno scolastico pesantemente caratterizzato dall’emergenza sanitaria causata dal coronavirus, ha un ruolo decisivo per la valutazione conclusiva.

La tesina di terza media, le caratteristiche

Il lavoro presentato è il frutto del percorso di studi compiuto nel corso dei tre anni. E’ un elaborato che in maniera organica tocca tutte le materie dell’anno scolastico. L’argomento può essere scelto in base alle preferenze personali. Un punto fondamentale è stabilire con esattezza gli argomenti di collegamento con le altre materie così che la tesi risulti interessante ed esaustiva.

Lo scritto è composto da tre parti più una copertina nella quale si indicano i dati personali e la classe frequentata.

L’Introduzione  esplicita i motivi che hanno portato lo studente a preferire la tematica e la modalità di lavoro. Bisogna poi elencare tutti i collegamenti e le relative materie.

Nella parte centrale si sviluppa, in maniera coerente, il tema in tutte le sue parti. I vari argomenti devono risultare analizzati con attenzione, focalizzandosi sui punti più essenziali.

 Invece, nelle conclusioni si evidenziano le nozioni acquisite e tutte le riflessioni maturate nel corso dell’elaborazione. Il testo deve comprendere anche la bibliografia, ossia l’elenco dei libri ma anche dei siti internet ai quali si è fatto riferimento.

La tesina di terza media, come svolgerla

Per scrivere una tesina che venga giudicata favorevolmente dai docenti è importante affrontare gli argomenti con chiarezza e precisione.

L’argomento può essere scelto facendo riferimento al periodo storico che si ritiene più interessante o più ricco di suggestioni. E’ importante annotare le motivazioni che hanno determinato la preferenza così da poterle poi riportare nell’introduzione.

La tesina può essere ispirata da fatti d’attualità, come per esempio la pandemia di covid-19, o da tematiche legate all’ambiente come l’inquinamento dei mari.

Altri spunti si possono trarre dalla letteratura, anche contemporanea, dall’arte o dalla storia, magari riferendosi ad importanti anniversari. Un argomento molto attuale riguarda il mondo del web e l’uso dei social network da parte degli adolescenti.

Dopo aver determinato il tema bisogna stabilire i singoli collegamenti con le materie che non devono risultare forzati.

Si passa poi alla scelta delle fonti che, come abbiamo detto, non debbono essere esclusivamente bibliografiche. Per non incorrere in errori è bene attenersi esclusivamente a fonti veritiere e certe come le enciclopedie ed i manuali.

Se si decide di riportare delle frasi è fondamentale usare le virgolette e riportare a piè di pagina l’autore, il testo, l’edizione e la pagina. Il modo migliore di procedere è annotare, volta per volta, ed in maniera dettagliata i testi o i siti internet consultati.

La tesina di terza media

Lo stile della scrittura deve essere molto curato. Il linguaggio, oltre ad essere grammaticalmente corretto e scorrevole, deve essere adeguato al tema trattato. La tesina deve risultare esaustiva, interessante e ben sviluppata in tutte le sue parti.

Nelle conclusioni, oltre a riportare le considerazioni finali, si dovrebbero comprendere delle riflessioni personali. Inserire le proprie impressioni e conclusioni è un indicatore di maturità e consapevolezza.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close