Salute

Cosa è un intervento di rinosettoplastica? Quando ricorrere a tale intervento?

Grazie ai progressi tecnologici, oggi non solo è possibile risolvere ogni problema estetico, ma anche quelli legati a disturbi congeniti. Una delle tecniche più innovative in questo campo è la rinosettoplastica, con cui non solo si può dare la forma desiderata al proprio naso, ma risolvere eventuali e pericolosi problemi congeniti legati a una cattiva respirazione che, col tempo, potrebbero aggravarsi.

Che cos’è la rinosettoplastica e quando è necessaria

La rinosettoplastica non è altro che un intervento chirurgico grazie al quale si può risolvere sia un difetto estetico che una patologia del naso. Il termine deriva dall’unione di altri due tipi di interventi chirurgici, ovvero la rinoplastica con cui si modifica l’estetica del naso e la settoplastica, alla quale si ricorre, invece, quando c’è necessità di correggere delle disfunzioni nasali. Questo tipo di intervento diventa, quindi, indispensabile quando si soffre di patologie congenite molto comuni, come il setto nasale deviato o le apnee notturne.

Rinosettoplastica: le tecniche

Esistono diverse tecniche per effettuare una rinosettoplastica, ma le due principali avvengono con accesso nasale aperto o con accesso nasale chiuso. In tutti e due i casi, l’intervento prevede prima il raddrizzamento del setto nasale, grazie alla resecazione delle parti ossee e cartilaginee, e poi il trattamento dei turbinati ipertrofici, spesso principale causa di una cattiva o difficile respirazione. È molto importante sapere che questi due interventi devono essere realizzati contemporaneamente, pena l’adeguata riuscita dell’operazione e la soluzione del problema. Un’ulteriore tecnica che alcuni chirurghi utilizzano per effettuare una rinosettoplastica è la “swinging door”. In questo caso, è prevista la medializzazione della cartilagine tramite l’asportazione presente sull’aggancio osseo. Infine, per una rinosettoplastica si può ricorrere anche alla tecnica “extracorporea” che prevede l’estrazione della cartilagine settale, il suo rimodellamento e il nuovo e definitivo inserimento. In molti casi, questa rappresenta l’unica tecnica risolutiva, ma è anche la più difficile.

Rinosettoplastica a Roma: costi

Quando si vive in grandi città come Milano o Roma e si è spesso a contatto con altre persone, sia per motivi personali che lavorativi e si frequentano luoghi di un certo tipo, è molto importante presentarsi bene e fare una buona impressione. Per questo motivo, sempre più persone decidono di sottoporsi a interventi chirurgici per migliorare il proprio aspetto fisico, ma sono ancora di più quelle che hanno necessità di risolvere problemi di respirazione, a causa dello smog e dell’inquinamento che respirano tutti i giorni. Per questo motivo, la rinosettoplastica sta diventando un intervento utile e, spesso, irrinunciabile soprattutto per coloro che soffrono di patologie come il setto nasale deviato o di apnee notturne. Tuttavia, i costi di una rinosettoplastica a Roma sono abbastanza elevati, si parla di alcune migliaia di euro anche perché, nella maggioranza dei casi, l’operazione viene svolta in studi privati. Il pagamento può, comunque, avvenire in comode rate, in modo tale da non pesare troppo sulle finanze personali o familiari. Ciò che, però, è ancora più importante è scegliere di affidarsi sempre e solo a professionisti del settore in grado di assicurare non solo la perfetta riuscita dell’intervento, ma la risoluzione definitiva del problema.

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close