Italia

Nella diocesi di Albenga tre nuove ordinazioni

ALBENGA- La Diocesi di Albenga- Imperia è in festa per tre nuove ordinazioni. Sabato il Vescovo Monsignor Guglielmo Borghetti infatti conferirà il sacramento dell’ Ordine nel grado del Diaconato permanente a Riccardo Riccò, mentre domenica toccherà ai seminaristi Andrea Allegro e Giacomo Porro ricevere il ministero dell’ accolitato.

Le ordinazioni sono in programma sabato nella Cattedrale di San Michele Arcangelo alle ore 10 e sempre in Cattedrale domenica, nel contesto della solennità del Corpus Domini, alle ore 10 e 30.

Riccardo Riccò, 60 anni, è coniugato e con due figlie, lavora presso l’ Ufficio postale di Alassio ed appartiene alla parrocchia alassina di Sant’Ambrogio. Dopo la sua ordinazione i diaconi permanenti diocesani saliranno a 23. Di loro 20 dei sono coniugati, uno è vedovo e due sono celibi.

Andrea Allegro e Giacomo Porro avranno invece il compito di aiutare i presbiteri ed i diaconi nello svolgimento delle loro funzioni e come ministri straordinari avranno la possibilità di distribuire l’ Eucarestia a tutti i fedeli, anche infermi.

Alle cerimonie prenderanno parte molti fedeli, ma sempre nel rispetto dei limiti imposti dalle regole legate alla pandemia. Queste tre nuove consacrazioni rappresentano un evento molto importante, per la diocesi ingauna, ed una grande gioia per tutti i fedeli: si tratta infatti di forze nuove che andranno ad aiutare i sacerdoti presenti in diocesi, la cui età media è assai avanzata ed il cui numero è certamente inferiore alle enormi necessità di un territorio con oltre 170 mila abitanti e 163 parrocchie distribuite in un vasto territorio tra le province di Savona, Imperia e Cuneo.

Nel territorio diocesano ci sono infatti complessivamente solo 120 sacerdoti secolari, 25 sacerdoti extradiocesani e religiosi con incarico, 23 diaconi permanenti, 57 religiosi e 283 religiose. La Diocesi, che si estende su un territorio di ben 979 chilometri quadrati, conta 12 Comunità Religiose Maschili e 8 Comunità Religiose Femminili.

CLAUDIO ALMANZI

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close