Società

“Piccole donne” il romanzo di sempre

“Piccole donne” è il romanzo di Louisa May Alcott più conosciuto. Nonostante abbia ben centocinquantadue anni, “Piccole donne” è ancora oggi molto attuale.

“Piccole donne”

La prima edizione di “Piccole donne” esce nel settembre del 1868. Il romanzo,in breve, diventa un successo editoriale e alla scrittrice viene commissionato il seguito, “Piccole donne crescono”.

Il fulcro del fortunato romanzo è la vita quotidiana della famiglia March composta dai genitori e da quattro sorelle. Jo è la maggiore di tutte; ci sono poi Meg, Amy e la dolce Beth.

La primogenita, Jo, è descritta con tratti caratteriali che l’avvicinano fortemente all’autrice. Le due si differenziano soltanto per un aspetto: il matrimonio. La ribelle Jo sposerà il professor Baher mentre la scrittrice morirà nubile.

La vita delle quattro giovani scorre fra sogni, aspettative e desideri ma anche difficoltà economiche e sociali. Le ragazze hanno età, caratteri ed ambizioni differenti. A legarle, oltre all’affetto, la devozione ai genitori ed il desiderio di rendersi utili per mitigare i problemi economici.

Il racconto è ambientato a Concord durante la guerra di secessione americana, fra lutti e speranze. Educate in un contesto libero e moderno, le ragazze lottano per raggiungere i loro desideri e la realizzazione personale. Tradotto in oltre cinquanta lingue, il libro ha un forte intento morale. E’ un incitamento alla possibilità per le donne di studiare, lavorare ed affermarsi.
Il romanzo è stato più volte fonte di ispirazione per il cinema. L’ultimo film dedicato alle sorelle March è firmato da Greta Gerwig nel 2020.

Piccole donne”, un romanzo attuale

Ancora dopo centocinquantadue anni è un romanzo attuale che conquista lettori di tutte le età. Molto piacevole da leggere ha uno stile brillante ed ironico e la capacità di raccontare le cose semplici della vita. A renderlo veramente immortale sono le emozioni ed i sentimenti che non subiscono le ingiurie del tempo. Ieri come oggi si spera, si soffre, si fanno amicizie e si trova l’amore. Il segreto vero segreto di questo libro è la trama che, a parte piccoli dettagli, può essere ambientata in qualsiasi epoca.

Louisa May Alcott

Louisa May Alcott nasce nel 1832 a Germantown, che oggi rientra nel territorio di Philadelphia. Il padre è un professore e filosofo trascendentalista , di vedute aperte. La madre è impegnata nella lotta contro la schiavitù ed una suffragetta. Per un periodo, la famiglia vivrà in un comunità utopistica. Spronata a cercare la sua strada per la felicità e ben istruita, Louisa lavora alacremente per aiutare l’economia familiare. Fa la domestica, l’istitutrice e scrive brevi romanzi. Diventa infermiera volontaria durante la guerra di secessione e racconta la sua esperienza in “Racconti dall’ospedale”. E’ in questo periodo che si ammala di febbre tifoidea. Il mercurio impiegato per la cura la porterà poi alla morte a soli 55 anni, nel 1888. Soltanto due giorni prima se ne era andato il padre.
La sua smisurata produzione raccoglie anche libri incentrati sulle passioni maledette.

La grande fortuna di “Piccole donne”, spinse l’editore a chiedere un seguito ossia “Piccole donne crescono”. La saga prosegue “Piccoli uomini”, pubblicato nel 1871 e si conclude con “I ragazzi di Jo”.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close