Esteri

Un piano di aiuti di Sua Maestà Mohammed VI per la lotta al Covid 19 nel continente africano

Sua Maestà Mohammed Vi, fin dall’inizio dell’epidemia di Covid 19 non ha mai smesso, un solo istante ad occuparsi, nel rispetto delle prerogative costituzionali, di assicurare una attenta vigilanza sia per quanto riguarda la comunità entro i confini nazionali sia in un ottica panafricana. Nelle fasi più dificcili della pandemia ha lanciato una operazione di stetti contatti con le nazioni vicine per creare una sinergia nella lotta al virus. Anche ora , riprendendo i colloqui intrapresi in quei difficili momenti . Sua Maestà , con la stretta collaborazione del Governo marocchino , ha lanciato una grande operazione di collaborazione verso 15 Nazioni del continente africano . Questo sforzo, comprende la fornitura di 8 milioni di mascherine, 900.000 visiere . 600.000 visiere oltre a 75.000 flaconi di clorochina . Un azione di solidarietà che vede impegnato anche l’apparato produttivo marocchino, visto che tutti i prodotti, certificati secondo le norme della Organizzazione Mondiale della Sanità sono prodotti in Marocco.  Tale sforzo, rappresenta un successo dell’azione di Sua Maestà. in primo luogo, perché d’ora in avanti , nel campo sanitario il Marocco diventa autosufficiente o sicuramente molto meno dipendente dal mercato internazionale, garantendo anche in futuro alti livelli nel campo sanitario. il secondo punta a creare uno spazio di solidarietà e quindi non solo politico/economico con molte nazioni del continente africano  creando una “pandemia della solidarietà in risposta alla pandemia della malattia” . terzo , con una azione moderna , Sua Maestà mette in atto quelli che da 15 anni , uno dei tanti “cambiamenti nella tradizione”, ovvero attraverso l’antica attenzione che la storia del mondo islamico ha riservato alla medicina rilancia la centralità della salute in chiave moderna

Marco Baratto
Incontri Culturali Franco Italiani

Marco Baratto

Nato a Milano , Laureato in Legge. Si interessa di storia dei rapporti tra l'Europa e il Mediterraneo. Ha Fondato il Gruppo Informale "Incontri Culturali Franco Italiani" per la valorizzazione dei rapporti tra i Paesi della Francofonia

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close