Società

Bergamo FESTIVAL ORLANDO Identità, relazioni, possibilità

“If you feel good about 

who you are inside, 

it will radiate.” 

Patti Smith 

Bergamo, 23 luglio 2020 – Il Festival Orlando, di Associazione Culturale Immaginare Orlando APS e Laboratorio 80 con il sostegno di Comune di Bergamo e con il patrocinio di Provincia di BergamoTavolo Permanente contro l’Omofobia e Università degli Studi di Bergamo, propone alla città un importante calendario di iniziative culturali in occasione della sua settima edizione. Per il 2020 la rassegna culturale e queer bergamasca ha scelto di lavorare sul tema del piacere mettendo al centro il corpo e la mente, dove la sensorialità è intesa come strumento fondamentale di conoscenza del mondo. 

Rispondendo all’emergenza sanitaria mondiale che ha colpito con particolare intensità Bergamo, il Festival, che avrebbe dovuto svolgersi come di consuetudine nel mese di maggio, è stato ripensato e rimodulato, dandogli una nuova forma strutturata in due atti: un primo momento, dedicato principalmente alle attività performative, che ha luogo dal 4 all’8 agosto e un secondo momento, con la parte cinematografica protagonista, che si svolgerà dal 5 all’8 novembre.

La decisione di non annullare l’iniziativa, nonostante le tante difficoltà e incertezze del momento, è nata prima di tutto come atto di responsabilità nei confronti degli artisti e operatori culturali che stanno pagando duramente le conseguenze economiche della pandemia e, al contempo, come segno di una forte volontà di ripartenza e ritorno alla vita della città di Bergamo.

Il tema del piacere è rimasto quindi centrale, acquisendo un nuovo senso, quello connesso al riabituarsi all’incontro, alla vicinanza tra i corpi, al creare una necessaria comunità solidale nell’intreccio di età, sessi, generi, provenienze, abilità e ceti sociali. Anche in quest’ottica la nuova edizione si presenta particolarmente ricca di artisti e artiste, collaborazioni e luoghi coinvolti.

L’appuntamento estivo della kermesse porta a Bergamo Silvia Gribaudi, con due progetti OverTour e Graces, il suo ultimo lavoro vincitore del premio Danza&Danza come miglior Produzione italiana dell’anno 2019Alessandro Sciarroni con la performance Save the last dance for meCristina Donà e Daniele Ninarello con Perpendicolare, coproduzione anche di Orlando, questi tre spettacoli sono condivisi con Festival Danza Estate. Inoltre saranno presenti Valentina Pagliarani, con una performance e un progetto laboratoriale, Giovanna GarzottoSophie HamesToilet ClubSara Luraschi e Lucio Guarinoni.

Nella realizzazione della settima edizione sono tante le collaborazioni messe in campo, per valorizzare anche l’idea di un disegno comune di ripartenza culturale e artistica della città, prima fra tutte quella con il Festival Danza Estate che si rafforza e cresce, arrivando alla proposta di 5 eventi costruiti in sinergia dalle due manifestazioni.

I luoghi coinvolti nel primo nucleo del Festival sono 8 con 9 eventi in programma che si svolgeranno dal 4 all’8 agosto e 2 eventi collaterali: in calendario 4 performance, 3 laboratori, 2 incontri performativi, 1 film, 1 installazione video e 1 esposizione, con 2 delle attività indirizzate anche ai più piccoli.

Le iniziative prendono il via martedì 4 agosto nella cornice di Esterno Notte dove verrà presentato, con Festival Danza Estate e Lab 80 FilmOverTour di e con Silvia Gribaudi, coreografa, Andrea Zanoli, film maker, e le donne del progetto Over60 che lavora sulla liberazione della bellezza e della grande forza racchiuse al di là dei tabù e dei canoni imposti rispetto alle regole dell’età. Attraverso un incontro performativo verranno raccontate le 3 tappe residenziali che hanno visto coinvolte le protagoniste e verrà mostrata anche una prima clip del film che si sta realizzando sul progetto. A seguire sarà proiettato il film Happy Ending di Hella Joof (Danimarca 2018), una commedia con protagonista la settantenne Helle, che dopo aver aspettato per una vita che il marito si ritirasse in pensione per poter passare del tempo insieme, si trova inaspettatamente sola, costretta a mettere in discussione le proprie certezze e aspettative.

Sempre nella giornata di martedì 4 agosto inaugura l’esposizione Amour Monstre dell’artista belga Sophie Hames, presso lo Spazio Büro, che sarà visitabile gratuitamente e su prenotazione fino a domenica 9.

Le iniziative proseguono nella giornata di mercoledì 5 e giovedì 6 agosto con la performance Save the last dance for me, presso l’Accademia Carrara, di Alessandro Sciarroni con Gianmaria Borzillo e Giovanfrancesco Giannini, evento di Festival Orlando e Festival Danza Estate con la collaborazione di Accademia Carrara, che avverrà con due repliche giornaliere.

Giovedì 6, allo Spazio Polaresco, il collettivo artistico Sguardi di un certo genere, si racconterà in un incontro performativo accompagnato da un’installazione video.

Venerdì 7, all’Edoné, si svolgerà il laboratorio Casi umani a cura di Toilet Club, mentre nel cortile del Teatro San Giorgio Valentina Pagliarani proporrà F – Performance partecipata di danza dedicata a bambin* e adulti insieme, con Valentina Pagliarani e Sissj Bassani. L’iniziativa è in collaborazione con Festival Lo sguardo del gatto, festival di teatro e inclusione di Teatro Prova.

Sabato 8 Silvia Gribaudi sarà sul palco con il suo ultimo spettacolo, Graces, Premio Danza&Danza come miglior Produzione italiana dell’anno 2019, con Matteo Marchesi, Siro Guglielmi, Andrea Rampazzo e Silvia Gribaudi. Con umorismo ed empatia la coreografa eleva l’imperfezione umana a forma d’arte. Ispirandosi alla scultura delle Tre Grazie di Antonio Canova, tre danzatori, insieme alla coreografa, ricercano un nuovo significato al concetto di bellezza. L’evento di Festival Danza Estate e Festival Orlando ha luogo nella suggestiva cornice del Lazzaretto all’interno del progetto Lazzaretto On Stage, promosso e organizzato dal 4 luglio al 24 agosto 2020 dall’Assessorato alla cultura del Comune di Bergamo, e che trasforma lo spazio in un teatro a cielo aperto, in grado di ospitare fino a 300 persone, rispettando tutte le normative di sicurezza anti Covid-19.

Nella stessa giornata avranno luogo anche |home|walk| di Valentina Pagliarani, gioco collettivo dedicato ad adulti e bambin*, e il laboratorio Dance Well di Giovanna Garzotto in collaborazione con CSC Scena Contemporanea Bassano del Grappa, Fondazione Accademia Carrara, Festival Danza Estate e Associazione Immaginare Orlando.

A conclusione del festival un evento speciale collaterale, lunedì 10 agosto, per Lazzeretto On Stage, la performance Perpendicolare, di e con Cristina Donà, Daniele Ninarello, Saverio Lanza, coprodotto anche dall’Associazione Immaginare Orlando e da Festival Danza Estate. È un innesto affascinante e naturale tra il mondo musicale di Cristina Donà e la danza del coreografo Daniele Ninarello, plasmati e cuciti insieme dal musicista e compositore Saverio Lanza. Un incontro che muove verso territori espressivi profondi che indagano direzioni multidisciplinari inusuali e intrecci di senso inaspettati.

“Abbiamo investito grande energia per mantenere lo spazio plurale di rappresentazione ed incontro che il Festival ORLANDO propone alla città: uno spazio che desideriamo sia di respiro ed ossigeno per tutti/e. In questo tempo complesso serviranno strumenti nuovi e la Cultura è l’occasione più preziosa per allenarsi all’incontro, per immaginare e costruire il futuro. Ripartiamo da qui, insieme a voi”

Mauro Danesi, Direttore artistico

“Orlando, il più giovane dei festival cittadini, continua a crescere, e riesce a farlo anche in un momento denso di complessità come quello che stiamo vivendo.  Il Comune ne aveva visto le potenzialità, in termini organizzativi e di qualità della proposta, quando l’anno scorso prese la decisione di sottoscrivere con gli organizzatori una convenzione per dare alla rassegna un contributo in una prospettiva triennale, fondamentale per guardare al futuro con fiducia e favorire l’accesso ai bandi.

Il Festival non ha mai rinunciato, nemmeno in emergenza sanitaria, insistendo sulla necessità di essere presenti, anche quest’anno, nel tessuto cittadino, convinto della necessità di una riflessione grazie un incontro sempre più intrecciato di espressioni culturali. Capace anche di reinterpretare il tema, individuato da mesi, in assonanza con la storia di oggi, e di farsi carico degli impegni già presi con artisti e operatori culturali, mostrando una responsabilità sociale non scontata. Ed eccolo in una versione rimodulata ma sempre ricca e articolata. Sono certa saprà dare alla città gli stimoli necessari per questa ripartenza che l’Amministrazione comunale ha voluto fosse guidata, soprattutto, dalla Cultura, come strumento di conoscenza e interpretazione del mondo.”

Nadia Ghisalberti, Assessora alla Cultura Comune di Bergamo

La maggior parte degli eventi richiedono la prenotazione obbligatoria, con modalità di accesso e costi differenti a seconda della location in cui sono inseriti.

Dove presente, l’ingresso ridotto è per tesserati/e CGIL, soci/ie COOP, soci/ie ARCI, over 60, under 27. Riduzione speciale per soci/ie Immaginare Orlando.

ORLANDO Identità | Relazioni | Possibilità è un progetto di Associazione Culturale Immaginare Orlando APS e Laboratorio 80. 

Con il sostegno di Comune di Bergamo. 

Con il patrocinio di Provincia di Bergamo, Tavolo Permanente contro l’Omofobia, Università degli Studi di Bergamo. 

Con il contributo di SACBO S.p.A., Fondazione Cariplo, Provincia di Bergamo, Banca Etica, Fondazione ASM, Fondazione A.J. Zaninoni, CGIL Bergamo, ARCI Bergamo, COOP Lombardia. 

Con la collaborazione di Festival Danza Estate, Accademia Carrara, Museo delle Storie di Bergamo, Lab 80 film, Teatro Prova, Lazzaretto On Stage, Qui e Ora residenza teatrale,  Consorzio Solco Città Aperta, Bergamo per i Giovani, HG80 Impresa Sociale, Toilet Club Milano, Onegg s.r.l., Spazio Polaresco, Doc Servizi,  Edoné, Toolbox Cgil, #Cartadesign, Officine Tantemani.

Media Partner Bergamo News. 

Festival partner Gender Bender (Bologna), Sicilia Queer Filmfest (Palermo), Festival MIX (Milano), Some prefers cake (Bologna), BIG – Bari International Gender Film Festiva (Bari), Immaginaria Film Festival (Roma), Florence Queer Festival (Firenze), Sardinia Queer Short Film Festival (Cagliari), What You See Festival (Utrecht, Paesi Bassi), Pink Screens Festival (Bruxelles, Belgio).

Orlando fa parte di Associazione di promozione sociale Educare alle differenze – Rete Nazionale, Coordinamento dei festival italiani di cinema LGBTQI, EFFE Europe for Festivals – Festivals for Europe.

Per informazioni: 

info@orlandofestival.it – https://www.orlandofestival.it/ – Fb e Ig: @orlandobergamo – Tel. 320 6149443

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close